Ippolito Nievo

Le confessioni d'un italiano (annotato)

Le confessioni d'un italiano (annotato) di

Il protagonista Carlo Altoviti detto Carlino, nato nel 1775, narra nel 1858 le proprie vicende, intrecciandole con quelle d'Italia, dalla disgregazione della società settecentesca a causa dei colpi inferti dai nuovi rivoluzionari, al consolidarsi della nazione italiana durante la Restaurazione, passando poi alle prove di libertà sui campi di battaglia.Carlino, orfano, viene allevato, poiché sua...

Il Conte pecoraio

Il Conte pecoraio di

Dall'incipit:Un bel paesino guarda nel mezzano Friuli lo sbocco d’una di quelle forre, che dividono il parlare italico dallo slavo; ma quanto le montagne gli si radunano da tergo aspre e aggrottate, altrettanto esso ride tutto aperto e pampinoso incontro al sole che lo vagheggia dall’alba al tramonto anche nelle giornate piú avare del verno. Pronunciare cosí di botto le tre dolci sillabe del su...

Storia filosofica dei secoli futuri

Storia filosofica dei secoli futuri di

Pur presentandosi in veste satirica e umoristica, l'opera di Nievo tocca temi politici, sociali e culturali di grande rilievo e anticipa numerosi fatti storici futuri, tra i quali l'unificazione italiana, il traforo del canale di Suez, la colonizzazione dell'Egitto, la fine del potere temporale dei papi, la guerra franco-tedesca del 1870, la laicizzazione della cultura, la nascita dell'Unione e...

La Pisana: Antologia del romanzo Le confessioni d'un italiano

La Pisana: Antologia del romanzo Le confessioni d'un italiano di

Le confessioni d’un italiano di Ippolito Nievo è un romanzo di ardua lettura, sia per la lunghezza che per la prosa, ricca di arcaismi e di strutture sintattiche ormai desuete. Questa antologia, che consta di un terzo delle pagine del testo originale, è caratterizzata da una revisione linguistica che consente al lettore contemporaneo una lettura più agevole.Le confessioni è di sicuro un romanzo...

Il conte pecoraio

Il conte pecoraio di

Un bel paesino guarda nel mezzano Friuli lo sbocco d’una di quelle forre, che dividono il parlare italico dallo slavo; ma quanto le montagne gli si radunano da tergo aspre e aggrottate, altrettanto esso ride tutto aperto e pampinoso incontro al sole che lo vagheggia dall’alba al tramonto anche nelle giornate piú avare del verno. Pronunciare cosí di botto le tre dolci sillabe del suo nome, sareb...

Le confessioni d'un italiano

Le confessioni d'un italiano di

"Le confessioni d'un italiano" (inizialmente pubblicato con il titolo di "Le confessioni di un ottuagenario") è un romanzo di Ippolito Nievo pubblicato postumo nel 1867 di carattere storico, la cui vicenda si svolge nei cinquant'anni che vanno dalla campagna napoleonica in Italia ai moti insurrezionali risorgimentali del 1848.Ippolito Nievo (30 novembre 1831 –  4 marzo 1861) è stato uno scritto...

Le confessioni di un italiano

Le confessioni di un italiano di

Questo libro di Nievo – al vertice della narrativa risorgimentale – è un originale romanzo di educazione dei sentimenti. E' incentrato sulla figura di Carlo Altoviti, che attraverso le sue vicende personali ripercorre al contempo il processo di formazione dell’unità d’Italia, dal senile tramonto della Repubblica di Venezia fino agli avvenimenti del 1856. Alle vicende di Carlo fa da contraltare...

Antiafrodisiaco per l'amore platonico (Emozioni senza tempo)

Antiafrodisiaco per l'amore platonico (Emozioni senza tempo) di

Questa opera nasce da uno scambio di lettere con Matilde Ferrari, la giovane amata dallo scrittore, quando il loro rapporto si interrompe. La storia sentimentale viene rievocata attraverso una narrazione moderna e realistica, ricca di risvolti sarcastici e rivolta anche agli uomini. All'interno - come in tutti i volumi Fermento - gli "Indicatori" per consentire al lettore un agevole viaggio den...

Canti del Friuli

Canti del Friuli di

Canti del Friuli Ippolito Nievo, scrittore e patriota italiano dell'Ottocento (1831-1861) Questo libro elettronico presenta «Canti del Friuli», di Ippolito Nievo. Indice interattivo - Presentazione - Dedica - Friuli - Gemona - Sulla Terrazza Del Castello Di Colloredo - Rodogauso Longobardo - Nella Pineta Di Belvedere - Notte D'inverno - Al Tagliamento - Meriggio Estivo - Avanti Un Piccolo Cam...

Le confessioni di un ottuagenario

Le confessioni di un ottuagenario di

Le confessioni di un ottuagenario Ippolito Nievo, scrittore e patriota italiano dell'Ottocento (1831-1861) Questo libro elettronico presenta «Le confessioni di un ottuagenario», di Ippolito Nievo. Indice interattivo - Presentazione - Volume I. Cenni Biografici - Volume Ii. Le Confessioni Di Un Ottuagenario

Storia filosofica dei secoli futuri

Storia filosofica dei secoli futuri di

Storia filosofica dei secoli futuri Ippolito Nievo, scrittore e patriota italiano dell'Ottocento (1831-1861) Questo libro elettronico presenta «Storia filosofica dei secoli futuri», di Ippolito Nievo. Indice interattivo - Presentazione - Introduzione - Dalla Pace Di Zurigo Alla Pace Di Lubiana - Dalla Pace Di Lubiana Alla Federazione Di Varsavia - Dalla Federazione Di Varsavia Alla Rivoluzion...

Le confessioni di un italiano - versione illustrata

Le confessioni di un italiano - versione illustrata di

Io nacqui Veneziano ai 18 ottobre del 1775, giorno dell'evangelista San Luca; e morrò per la grazia di Dio Italiano quando lo vorrà quella Provvidenza che governa misteriosamente il mondo. Ecco la morale della mia vita. E siccome questa morale non fui io ma i tempi che l'hanno fatta, così mi venne in mente che descrivere ingenuamente quest'azione dei tempi sopra la vita d'un uomo potesse recare...

Le confessioni d'un italiano

Le confessioni d'un italiano di

Le confessioni d'un italiano è l’ultimo romanzo di Ippolito Nievo; il testo venne pubblicato postumo, nel 1867, e l’editore volle cambiare il titolo originario in Confessioni di un ottuagenario. Il protagonista è Carlo Altoviti che, ormai più che ottantenne, racconta la sua vita, il suo amore per la Pisana e l’ardore patriottico che lo porterà a partecipare ai moti liberali. Il romanzo è il pun...

I beffeggiatori: e frammenti teatrali (Letteratura universale. Nievo le opere)

I beffeggiatori: e frammenti teatrali (Letteratura universale. Nievo le opere) di

Al di là della vicenda sentimentale di due giovani innamorati contrastati dalle famiglie, quello che importa al Nievo de I Beffeggiatori è il racconto, carico d'ironia, dell'ascesa politica di un nobile senza qualità in una Sicilia post borbonica dietro la quale è facile intravedere Venezia e più in generale l'Italia all'indomani della prima guerra di indipendenza, dove lo scopo principale dell...

Angelo di bontà (ed. 1856): Storia del secolo passato. Testo critico secondo l'ediz. del 1856 (Letteratura universale. Nievo le opere)

Angelo di bontà (ed. 1856): Storia del secolo passato. Testo critico secondo l'ediz. del 1856 (Letteratura universale. Nievo le opere) di

Il volume presenta il testo critico di "Angelo di bontà" secondo la prima edizione licenziata da Ippolito Nievo nel 1856, ripercorrendo, attraverso l'introduzione e il commento, le vicende redazionali ed editoriali e offrendo un ampio quadro interpretativo del romanzo in rapporto sia agli intenti ideologici sottesi alla narrazione sia alle altre opere dello stesso autore (in particolare "Le Con...

Il Conte Pecorajo (ed. 1857): Storia del nostro secolo. Testo critico secondo l'ediz. a stampa del 1857 (Letteratura universale. Nievo le opere)

Il Conte Pecorajo (ed. 1857): Storia del nostro secolo. Testo critico secondo l'ediz. a stampa del 1857 (Letteratura universale. Nievo le opere) di

Nella primavera del 1855 Ippolito Nievo decide per la prima volta di scrivere un romanzo. Nasce così Il Conte Pecorajo, una «storia del nostro secolo», che uscirà dopo una tormentata elaborazione nel 1857 (intanto Nievo ha scritto e pubblicato, nel 1856, Angelo di bontà, «storia del secolo passato»). E mentre Il Conte esce nelle librerie, lo scrittore inizia il suo terzo e maggiore romanzo, Le ...

Angelo di bontà (ed. 1855): Storia del secolo passato. Ediz. dell'autografo del 1855 (Letteratura universale. Nievo le opere)

Angelo di bontà (ed. 1855): Storia del secolo passato. Ediz. dell'autografo del 1855 (Letteratura universale. Nievo le opere) di

La prima stesura mai pubblicata del romanzo veneziano di NievoIl volume presenta il testo con il relativo apparato del romanzo Angelo di bontà secondo l’autografo del 1855: si tratta della prima stesura di Angelo di bontà, profondamente diversa da quella sinora nota. L’urgenza della pubblicazione porta Nievo a completare il romanzo e la sua trascrizione in bella copia in meno di tre mesi e imme...

Antiafrodisiaco per l'amor platonico (Letteratura universale. Nievo le opere)

Antiafrodisiaco per l'amor platonico (Letteratura universale. Nievo le opere) di

Prima esperienza narrativa del giovanissimo Nievo, l'Antiafrodisiaco per l'amor platonico ha origine da un reale scambio di lettere con Matilde Ferrari, la giovane amata dal diciannovenne scrittore, e prende forma quando il loro rapporto si interrompe bruscamente, nel 1851. Ne deriva una rivisitazione della vicenda sentimentale che, travalicando i canoni letterari dell'amore romantico, si orien...

Il Conte Pecorajo (ed. 1855-56): Storia del nostro secolo. Testo critico secondo i manoscritti del 1855-56 (Letteratura universale. Nievo le opere)

Il Conte Pecorajo (ed. 1855-56): Storia del nostro secolo. Testo critico secondo i manoscritti del 1855-56 (Letteratura universale. Nievo le opere) di

Rispetto al testo pubblicato da Nievo nel 1857, il manoscritto autografo del 1855 qui stampato per la prima volta conserva una versione del Conte Pecorajo profondamente differente e molto suggestiva, che consente di seguire da vicino il lavoro dello scrittore e di comprenderne la riflessione. La versione manoscritta infatti documenta una fase anteriore a quella "caricatura" espressiva che carat...

Novelle (Letteratura universale. Nievo le opere)

Novelle (Letteratura universale. Nievo le opere) di

Varie, extravaganti, occasionali, queste novelle - scritte tra il 1854 e il 1860 - si distribuiscono lungo la breve stagione creativa di Nievo intrecciandosi con i testi maggiori, nutrendosi degli stessi motivi. Esse rappresentano dunque un tassello di un'opera leggibile per rapporti e analogie oltre e più che per linee evolutive; ma rivelano anche, nella molteplicità tematica e formale, il per...

Il conte pecoraio

Il conte pecoraio di

Dall'incipit del libro: "Un bel paesino guarda nel mezzano Friuli lo sbocco d’una di quelle forre, che dividono il parlare italico dallo slavo; ma quanto le montagne gli si radunano da tergo aspre e aggrottate, altrettanto esso ride tutto aperto e pampinoso incontro al sole che lo vagheggia dall’alba al tramonto anche nelle giornate piú avare del verno. Pronunciare cosí di botto le tre dolci si...

Il Varmo

Il Varmo di

Dall'incipit del libro: "Ogni disposizione di natura, per quanto semplice o sgraziata, spira tuttavolta per chi la contempli con ben temprato animo una sua singolar poesia dalla quale ci si rivelano bellezze tanto più delicate e pellegrine quanto meno aperte e comprese. Un tale che, partitosi dalle folte campagne del Trivigiano col mal del quattrino nel fegato, di qua del ponte della Delizia de...

Trecento giorni con il Generale: Lettere dal fronte garibaldino (POLLINE)

Trecento giorni con il Generale: Lettere dal fronte garibaldino (POLLINE) di

Pubblicate postume, queste sessantré lettere che l’Autore delle Confessioni d’un Italiano scrisse dalla Sicilia come volontario al seguito della Spedizione dei Mille, rappresentano oltre che una testimonianza degli affetti e del mondo privato di Ippolito Nievo, uno dei documenti più preziosi e originali di quanto è rimasto inesplorato o lasciato in ombra nei giorni che precedettero la conquista...

Le confessioni di un italiano (Classici della religione)

Le confessioni di un italiano (Classici della religione) di

Ippolito Nievo, scrittore e patriota, nasce a Padova nel 1831 e muore sulle coste del mar Tirreno nel 1861. Il suo maggior romanzo viene concepito e composto tra la fine del 1857 e l'agosto del 1858. Alla stesura dell'opera non seguì immediatamente la pubblicazione, sia per la mancanza di un editore, sia per l'impegno dello stesso Nievo nelle vicende garibaldine. Queste le ragioni per cui l'ope...

Le confessioni d'un italiano (Oscar grandi classici Vol. 23)

Le confessioni d'un italiano (Oscar grandi classici Vol. 23) di

Composte fra il 1857 e il 1858 da un Nievo non ancora trentenne, Le confessioni d'un italiano rappresentano il primo romanzo unitario della nostra letteratura e il più significativo fra Manzoni e Verga. Estremamente innovativo per la pluralità dei modelli cui s'ispira - assieme romanzo storico e di avventure, narrazione di memorie e Bildungsroman -, per la molteplicità dei toni e la varietà...

Storia filosofica dei secoli futuri di Ippolito Nievo (NievoBooks)

Storia filosofica dei secoli futuri di Ippolito Nievo (NievoBooks) di

La Storia filosofica - scritta tra l'armistizio di Villafranca e la partenza da Quarto, quasi un corollario al saggio Venezia e la libertà d'Italia del 1859 - apparve per la prima volta nel gennaio 1860 nella Strenna dell'Uomo di Pietra, testata umoristica milanese di spicco a cui Nievo collaborava. Titolo originale: Storia filosofica dei secoli futuri fino all'anno 2222 ovvero fino alla vigil...

Antiafrodisiaco per l'amor platonico

Antiafrodisiaco per l'amor platonico di

Antiafrodisiaco per l'amor platonico

Novelliere campagnuolo (Classici moderni)

Novelliere campagnuolo (Classici moderni) di

Miti, pazienti, pacati e ricchi di quella onesta e profonda umanità che solo la vera saggezza può infondere: tali sono i protagonisti del Novelliere campagnuolo, uno di più bei canti di lode della semplice vita contadina del nostro Ottocento. Basato su un progetto concepito nel 1857 e variamente modificato negli anni, ma mai pubblicato durante la breve vita dell’autore, nel Novelliere Nievo spe...

Le confessioni di un italiano (Superacquarelli)

Le confessioni di un italiano (Superacquarelli) di

La vita di Nievo, a differenza di quella del suo ottuagenario personaggio narratore, si concluse presto, a 30 anni, nel mar Tirreno, a bordo del piroscafo Ercole. Era il 1861. Partito da Palermo dove aveva raccolto documenti da portare a Torino per smontare la campagna denigratoria contro i garibaldini, Ippolito Nievo era uno dei Mille, aveva combattuto valorosamente e Garibaldi gli aveva affid...

Antiafrodisiaco per l'amor platonico di Ippolito Nievo

Antiafrodisiaco per l'amor platonico di Ippolito Nievo di

Antiafrodisiaco per l'amor platonico di Ippolito Nievo

Il barone di Nicastro di Ippolito Nievo

Il barone di Nicastro di Ippolito Nievo di

Il barone di Nicastro di Ippolito Nievo

Il conte pecoraio di Ippolito Nievo

Il conte pecoraio di Ippolito Nievo di

Il conte pecoraio di Ippolito Nievo

Le confessione di un italiano di Ippolito Nievo

Le confessione di un italiano di Ippolito Nievo di

Le confessione di un italiano di Ippolito Nievo

Il Varmo di Ippolito Nievo

Il Varmo di Ippolito Nievo di

Il Varmo di Ippolito Nievo

Le confessioni d'un italiano: 6 (Classici)

Le confessioni d'un italiano: 6 (Classici) di

Questo romanzo scritto in pochi mesi da un giovane trentenne che decide di vestire i panni di un ottuagenario vissuto «a cavalcioni di due secoli». Apparentemente, ci sono tutti gli ingredienti classici del romanzo storico ottocentesco: ma in realtà porta in sé il segno di un’incertezza, talvolta persino di un’inquietudine, che fanno delle Confessioni un’opera quanto meno anomala nel panorama l...

Confessioni di un Italiano (Biblioteca Italiana Zanichelli)

Confessioni di un Italiano (Biblioteca Italiana Zanichelli) di

Scritto tra il dicembre 1857 e il 16 agosto 1858, il romanzo fu pubblicato postumo da Erminia Fuà Fusinato, nel 1867, con il titolo Le Confessioni di un Ottuagenario (per timore di censura). È l’autobiografia immaginaria dell’ottuagenario Carlino Altoviti, nato «veneziano» il 18 ottobre 1775, le cui vicende personali si annodano con gli eventi politici di circa ottant’anni, dal tramonto della R...