Salerno Editrice

Napoleone

Napoleone 1 di Luigi Mascilli Migliorini Salerno Editrice

Alla chiusura del bicentenario dell’esilio napoleonico, ritorna in libreria, in una edizione aggiornata e accresciuta da un nuovo ampio capitolo introduttivo il Napoleone di Luigi Mascilli Migliorini, vincitore del Grand Prix della Fondation Napoléon, diventato in questi anni una delle maggiori biografie del grande personaggio. Un libro affascinante, un rinnovato, esaustivo contributo alla ...

Goethe

Goethe di Gabriella Catalano Salerno Editrice

Massimo autore della letteratura tedesca, nonché uno dei piú significativi della letteratura mondiale, Johann Wolfgang Goethe (1749-1832) è di certo uno scrittore piú noto che conosciuto: identificato solitamente come l’autore del Werther o del Faust, ricordato da alcuni come scienziato e critico d’arte, noto a pochi come collezionista di stampe e fossili. Approdato, ancora vivente, a fama ...

Machiavelli

Machiavelli di Francesco Bausi Salerno Editrice

La figura di Niccolò Machiavelli (1469-1527) è sicuramente una delle piú note e studiate non solo in Italia, ma nel mondo: tanto che la bibliografia relativa è in continuo incremento, con il rischio di una vera e propria “deriva” nel peregrino e nello stravagante. Da secoli un’aura mitica, ben viva anche presso la critica contemporanea piú accorta e attrezzata, circonda il quondam segretario e ...

Il Dolce stil novo

Il Dolce stil novo di Donato Pirovano Salerno Editrice

Il concetto storiografico di Dolce stil novo risale alla Storia della letteratura italiana di Francesco De Sanctis, che per primo lo formulò nel 1870. E tuttavia, benché accolto da molti tanto da figurare ancora nelle storie letterarie e nei manuali scolastici, esso non ha goduto e tuttora non gode di unanime consenso tra gli studiosi della poesia delle Origini. È davvero esistito il Dolce ...

Il fascino del mito: Mitologia classica e letterature europee

Il fascino del mito: Mitologia classica e letterature europee di Carlo Carena Salerno Editrice

Il fascino del mito. Mitologia classica e letterature europee. La parabola del mito classico – dalle sue prime espressioni letterarie, in Omero e in Esiodo, al teatro tragico greco-romano, ai poemi e alle compilazioni piú tarde – quale grande creazione fantastica e sapienziale. Della quale (e delle sue “favole”) si ripercorrono con citazioni dirette i mirabili riflessi e l’incessante riprodursi...

Gadda

Gadda di Giorgio Patrizi Salerno Editrice

La pagina dell’Ingegnere Carlo Emilio Gadda trae le sue radici da due secoli: l’Ottocento nella sua varia articolazione culturale e sociale – Manzoni, gli Scapigliati, Verga e Carducci –, e il Novecento, con la sua mescolanza di linguaggi e la sperimentazione di nuove forme di espressione e di conoscenza. Ben consapevole di essere un “ponte” tra due epoche, Gadda verifica la continuità ...

Alessandro Magno: Eroe arabo nel Medioevo

Alessandro Magno: Eroe arabo nel Medioevo di Marco Di Branco Salerno Editrice

Il personaggio di Alessandro Magno è una delle grandi figure storiche che abbandonano presto il palcoscenico della storia per raggiungere la sfera del mito. E tuttavia, questa mitizzazione del conquistatore macedone sembra essere un elemento non esclusivo dell’Ellenismo, che pure individua in lui il proprio ineguagliabile campione: dall’Egitto all’Himalaya, dalla Britannia all’Uzbekistan, la ...

Alfieri

Alfieri di Arnaldo Di Benedetto Salerno Editrice

Di formazione internazionale, Vittorio Alfieri fu uno dei massimi poeti e intellettuali europei della fine del XVIII secolo, e il suo valore fu ampiamente riconosciuto in Europa tra Sette e Ottocento. Goethe fece tradurre e rappresentare a due riprese il suo capolavoro: Saul (opera, scrisse Sismondi, «completamente diversa da tutte le altre tragedie d’Alfieri»). Pushkin riecheggiò un luogo del ...

Da Giuda a Manzoni: Personaggi inquietanti tra storia, religione e letteratura

Da Giuda a Manzoni: Personaggi inquietanti tra storia, religione e letteratura di Paolo Orvieto Salerno Editrice

Il libro propone cinque irriverenti “medaglioni” dedicati ad altrettanti personaggi “inquietanti”, dislocati in varie epoche, dai tempi di Gesú (Giuda e Maddalena) al Rinascimento (Beatrice Cenci, innocente ultrice o spietata assassina?), ai secoli a noi piú prossimi (Manzoni, del quale qui si propongono le patologie e le piú sapide parodie), e Jeanne Duval (l’amante di Baudelaire, associata ad...

Discorso sopra la prima cantica della 'Commedia'

Discorso sopra la prima cantica della 'Commedia' di Vincenzio Buonanni Salerno Editrice

Nel 1572 il nobile fiorentino Vincenzo Buonanni pubblica un commento all’Inferno come prima tappa del progetto di un commento integrale del poema di Dante, destinato però a fermarsi a questo Discorso sopra la prima cantica della ‘Commedia’. Le ragioni di tale incompiutezza sono ancora oggi sconosciute, così come l’intera vicenda biografica dello scrittore. Uno dei pochi dati sicuri è l’...

1 2 3 4 5