Quodlibet

Absolutely nothing. Storie e sparizioni nei deserti americani. Ediz. illustrata

Absolutely nothing. Storie e sparizioni nei deserti americani. Ediz. illustrata 1 di Giorgio Vasta Quodlibet

Cosa resta di un viaggio nei deserti americani? La luce accecante, la polvere, le ghost town e altre reliquie dell'abbandono - un ippodromo-astronave, le rive di un lago fossile, un cimitero di aeroplani. Restano pagine fitte di appunti raccolti in ottomila chilometri costellati di imprevisti e digressioni attraverso California, Arizona, Nevada, New Mexico, Texas e Louisiana. A percorrerli, con...

Europa e Cina (Elements)

Europa e Cina (Elements) di Filippo Mignini Quodlibet

L’esame delle relazioni storiche trale due civiltà mostra quale legameprivilegiato vi sia tra di esse.Il confronto con la Cina imponeall’Europa di scegliere: unitàpolitica o dissolvimento. IT. L’unificazione politica è la condizione assoluta affinché l’Europa continuiad avere voce e ruolo nell’attuale contesto mondiale. Diversamente, l’Unione e gli Stati che la compongono sono destinati a una ...

La Comune di Parigi e l'Europa della Comunità?: Briciole di immagini e di idee per un ritorno della <i>Commune de Paris</i> (1871) (Elements)

La Comune di Parigi e l'Europa della Comunità?: Briciole di immagini e di idee per un ritorno della Commune de Paris (1871) (Elements) di Luciano Curreri Quodlibet

Questo libro è una scommessa, è una specie di corda tesa tra due momenti-monumenti diversi della nostra storia moderna, cheabbiamo celebrato e celebreremo di recente, ovvero il Trattato di Roma, del 1957, e la Commune de Paris , del 1871: è un filo quasi invisibile, allungabile, su cui l’autore, come un saltimbanco, cerca di camminare avanti e indietro, recuperando un certo numero di ...

A che ora si mangia?: Approssimazioni storico-linguistiche all’orario dei pasti (secoli XVIII-XXI) (Elements)

A che ora si mangia?: Approssimazioni storico-linguistiche all’orario dei pasti (secoli XVIII-XXI) (Elements) di Alessandro Barbero Quodlibet

«La realtà è che gli orari dei pasti sono una costruzione culturale e cambiano non solo da un paese all’altro, ma da una classe sociale all’altra e anche da un’epoca all’altra.»Tra la fine del Settecento e i primi anni dell’Ottocento l’aristocrazia a Londra e a Parigi modificò gli orari dei pasti quotidiani. Il pranzo, considerato all’epoca il pasto principale del giorno, venne consumato sempre...