SuiGeneris

Porto Palazzo: Storie di partenze e approdi (Pierre Dumayet)

Porto Palazzo: Storie di partenze e approdi (Pierre Dumayet) di Amarilli Varesio SuiGeneris

Nel chiassoso quartiere di Porta Palazzo, grande mercato di Torino, e lungo le vie acciottolate del Balon, si snodano le vite di rifugiati, migranti, viaggiatori. A prescindere dalla cultura di appartenenza e dall’età, all’interno del nucleo familiare, tutti i personaggi si confrontano con aspettative molto alte. Diventare o rimanere fedeli a se stessi, quindi sentirsi liberi di agire, è un ...

Enti di Ragione (Pierre Dumayet)

Enti di Ragione (Pierre Dumayet) di Marta Cai SuiGeneris

Otto racconti collegati tra loro, un microcosmo di personaggi uniti da relazioni simultaneamente reali e soggettive, o per citare Leibniz, da Enti di Ragione, in bilico tra illusione e rassegnazione disperata. Incontri, ricordi, invenzioni che si insinuano tra il passato e il futuro, influenzano nel presente i flussi di coscienza, portano a ripetere gesti, a cambiarli, a dubitare di sé e degli ...

Dizionario che cura le parole (Pierre Dumayet)

Dizionario che cura le parole (Pierre Dumayet) di Francesco Remotti SuiGeneris

Non una parola muore senza che un’altra le fiorisca accanto. Nel primo volume del dizionario edito dal Fondo Tullio De Mauro e da SuiGeneris alcune delle parole più radicate nella nostra società: Cura, educazione, famiglia, multiculturalismo, odio, politica, populismo, razza, verità. La loro penetrazione in discorsi e testi fa sì che i significati delle parole sembrano talora banalizzarsi, ...

Furiosa Scandinavia (Clerici e il Minotauro)

Furiosa Scandinavia (Clerici e il Minotauro) di Antonio Rojano SuiGeneris

È morto un uomo. È morto per una storia. Una storia che, tra l’altro, ha dimenticato. Un libro letto anni fa diceva che la memoria è come un cane, un cane a cui lanci un bastone e ti riporta una cosa qualsiasi.Un ambizioso caleidoscopio su l’amore e la memoria. Inquietante e poetico.Marcos Ordóñez, El PaísFuriosa Scandinavia è un ossimoro che ci catturerà per lungo tempo. È questo quello che ci...

Racconti Gialli (Pierre Dumayet)

Racconti Gialli (Pierre Dumayet) di AA.VV. SuiGeneris

SuiGeneris parte dall'idea che ogni autore sia un "genere" a sé. Si vuole trasmettere al lettore, in breve spazio, la voce e i toni degli autori. Così come accade per la musica, in cui con poche note si compongono opere così varie, allo stesso modo gli elementi del giallo trovano in ogni scrittore un’esecuzione diversa. 14 racconti, 14 mani d'autori con ritmi di scrittura diversi. Una sinfonia ...

Nelle Catacombe (Clerici e il Minotauro)

Nelle Catacombe (Clerici e il Minotauro) di Javier Sahuquillo SuiGeneris

A Javier Sahuquillo arriva la telefonata di un amico che lo convince a scrivere un’opera su un fatto di cronaca. L’autore si trasformerà così nell’inconsapevole detective di uno dei crimini più atroci della Storia della Spagna: l’omicidio de “Las niñas de Alcàsser”.La capilla de los niños fonde narrazione e dramma, è impregnata da elementi cinematografici e teatrali. Al suo interno troviamo ...

Carmen (Pierre Dumayet)

Carmen (Pierre Dumayet) di Vincenzo Grasso SuiGeneris

Al confine tra la narrativa e la poesia, Carmen, romanzo postmoderno, racconta la caduta di una moderna Lolita. A spiarla, e a raccontarla, è l’occhio di una telecamera.

Il gatto di Chagall (Pierre Dumayet)

Il gatto di Chagall (Pierre Dumayet) di Salvatore Spampinato SuiGeneris

Il gatto di Chagall è la constatazione che, oltre i vetri della finestra del reale, esiste un mondo rivoluzionario che ha con sé la forza della libertà e della finzione. Gatto, protagonista del libro, è un impiegato in banca che, in un giorno qualunque, sprofonda nella percezione di un mondo deformato, in cui il ricordo e il futuro si agitano e tutto si presenta come la maschera delle nostre ...

Il Mercante di Monologhi (Clerici e il Minotauro)

Il Mercante di Monologhi (Clerici e il Minotauro) di Matthias Martelli SuiGeneris

Protagonisti dei Monologhi sono grotteschi figuri: il sacerdote di un bizzarro culto informatico, lo studioso di impronunciabili popoli estinti, il politico corrotto con violenti rigurgiti di sincerità, un pittoresco poeta. Mostri contemporanei, che riportano in auge un teatro vivo, che parla di noi e provoca, senza nascondersi.