Vera o i nichilisti

“Ho sentito parlare di Libertà una sera in un caffè. Mi sono unito a loro”
Vera o i nichilisti è il primissimo scritto di Oscar Wilde per il teatro. L’eroina principale, Vera, unitasi ai nichilisti, ha in animo di sovvertire l’ordine monarchico russo dopo aver assistito alla deportazione in Siberia del fratello che apparteneva al gruppo di sabotatori rivoluzionari. La sua ambizione è tra le più grandiose: assassinare lo zar. La storia prende spunto proprio dal tentato omicidio, da parte di Vera Ivanovna Zasulič, del governatore di San Pietroburgo, resosi famoso per la brutale repressione dei polacchi durante le rivolte del 1830 e poi del 1863.
L’ambientazione è la Russia di fine Settecento, ma in controluce si leggono l’Irlanda e il suo rapporto con l’oppressore coloniale, l’impero britannico. L’Irlanda, tramite lo stratagemma del dislocamento geografico, è quindi onnipresente in Vera, a partire dalla parlata dei personaggi appartenenti alle classi più basse della società, per arrivare alla vicinanza ai poveri e agli sfruttati, alle istanze sociali che Oscar Wilde ebbe sempre a cuore grazie anche all’insegnamento della madre, Lady Speranza, un’appassionata rivoluzionaria irlandese. Vera ci consegna un Wilde sconosciuto ai più: è il suo “play” più politico, e spiana la strada al fondamentale saggio L’anima dell’uomo sotto il socialismo e alle istanze di libertà che nutrono le sue fiabe.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Oscar Wilde

Il Fantasma di Canterville

Il Fantasma di Canterville di Oscar Wilde

The Fisherman and His Soul / Il Pescatore e la Sua Anima

The Fisherman and His Soul / Il Pescatore e la Sua Anima di Oscar Wilde Passerino Editore

Ogni sera il giovane Pescatore usciva sul mare e gettava le sue reti nell’acqua... Bilingue inglese/italiano, con illustrazioni. Traduzione di Nadia De Giovanni. Illustrazioni di Valentina Bandera. Oscar Fingal O'Flahertie Wills Wilde (1854–1900) è stato un autore irlandese, drammaturgo e poeta. Nadia De Giovanni, laureata in lingue, è grafico e pubblicitario. Valentina Bandera è architetto, ...

Il fantasma di Canterville (Einaudi tascabili. Classici Vol. 1710)

Il fantasma di Canterville (Einaudi tascabili. Classici Vol. 1710) di Oscar Wilde EINAUDI

Che cosa può spingere un vecchio fantasma, Sir Simon de Canterville, sull'orlo della depressione? Forse i nuovi abitanti del suo antico castello, l'ambasciatore americano Otis e la sua portentosa famiglia, che non si lasciano certo spaventare e mettere in fuga da catene scricchiolanti, ululati sinistri e macchie di sangue. Pubblicato per la prima volta nel 1887, Il fantasma di Canterville è...

L'importanza di essere onesto (Biblioteca di Alphaville)

L'importanza di essere onesto (Biblioteca di Alphaville) di Oscar Wilde Alphaville Edizioni Digitali

La più famosa e rappresentata commedia di Oscar Wilde. Ideata e proposta per la prima volta all’attore-impresario teatrale George Alexander nel luglio del 1894, "The importance of being Earnest" venne scritta di getto da Wilde nell’agosto del medesimo anno mentre si trovava in villeggiatura con la famiglia a Worthing (toponimo scherzosamente ispiratore del nome del protagonista della commedia...

Interviste americane

Interviste americane di Oscar Wilde Lindau

Il 3 gennaio 1882 Oscar Wilde arriva a New York per alcune conferenze sull’Estetismo. Ha solo 26 anni ma è già noto e «chiacchierato». Conteso dai salotti della buona società inglese, è il bersaglio di parodie e caricature feroci, che prendono di mira il suo abbigliamento non allineato ai canoni vigenti, l’originalità un po’ trasgressiva del suo stile di vita e le istanze di un movimento che ...

Il crimine di Lord Arthur Savile (Un saggio sul dovere)

Il crimine di Lord Arthur Savile (Un saggio sul dovere) di Oscar Wilde Www.kentauron.com

Il racconto narra di Savile a cui, in seguito ad un ricevimento offerto da Lady Windermere dove ad alcuni ospiti viene letto il futuro, un chiromante predice una minaccia imminente: egli stesso sarà l'artefice di un omicidio. Lord Arthur, prossimo alle nozze, crede fermamente nella predizione del chiromante e per evitare di coinvolgere la futura moglie nelle conseguenze del delitto, decide di ...