Il record impossibile (Classici della Fantascienza Italiana)

Compra su Amazon

Il record impossibile (Classici della Fantascienza Italiana)
Autore
Enrico Di Stefano
Editore
Delos Digital
Pubblicazione
23 settembre 2014
Categorie
RACCONTO (15 pagine) - FANTASCIENZA - Il record del 1932 mai omologato di James Carlton nei 200 metri era davvero impossibile per quell'epoca? Da un vero mistero sportivo una storia appassionante ai confini del tempo

Nel 1932 un enigmatico velocista australiano, James Carlton, corse le 220 "yards" (circa 201 metri) in 20"6. La prestazione, in anticipo di un trentennio sul record ufficiale, non venne omologata per mera incredulità. Che relazione esiste tra un dissidente in fuga e un atleta dal talento straordinario? E chi prevarrebbe in un confronto tra la cronopolizia del XXIII secolo e i "Bobbies" inglesi degli anni '20?  Sarebbe possibile costruire una macchina del tempo con il materiale elettrico reperibile in un comune negozio di ferramenta? E quale sarà la nazione egemone del XXIII secolo?

Enrico Di Stefano è nato a Catania nel 1963. Si è laureato in Scienze Geologiche nel 1989. Sposato e padre di due figli, insegna Matematica e Scienze Naturali nella scuola secondaria di primo grado. Vive in un piccolo centro del catanese, sulle pendici meridionali dell'Etna. Da sempre appassionato del genere fantastico, ha iniziato a scrivere narrativa nel 1999. Ha vinto il Premio Akery nel 2002, il Premio Space Prophecies nel 2005, il Premio Italia nel 2008 e nel 2009. Nel 2013 si è aggiudicato il Premio Vegetti con il romanzo "L'ultimo volo di Guynemer". I suoi racconti sono apparsi su numerose riviste professionali e fanzine ed ha collaborato con alcune delle più attive webzine. È uno dei fondatori della fanzine "Fondazione", nata a Catania nel 2001, e presidente dell'associazione culturale omonima.

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Enrico Di Stefano

Ritorno al Frisland

Ritorno al Frisland di

È esistita una terra, il Frisland, effettivamente riportata in molte mappe dal Cinquecento al Settecento?Nel suo primo romanzo, "L’ultimo volo di Guynemer", lo scrittore Enrico Di Stefano ha immaginato che personaggi di tempi diversi si siano ritrovati su quest’isola misteriosa, e siano poi riusciti a tornare alle rispettive epoche.Qualche mese dopo, nel 1881, alcuni protagonisti del romanzo...

L'ultimo volo di Guynemer

L'ultimo volo di Guynemer di

Alla fine del diciannovesimo secolo, nel Nord Atlantico uno strano fenomeno atmosferico provoca la scomparsa di alcune imbarcazioni. Tra queste c’è il transatlantico Great Britannia e, in suo soccorso, viene inviata la nave da guerra all’epoca più potente al mondo, la corazzata italiana Duilio.Ma anch’essa incapperà nel singolare muro di nebbia traslucida; come pure ne saranno avvolti Georges...