PERFETTAMENTE UMANO: Racconto lungo in tre capitoli

Compra su Amazon

PERFETTAMENTE UMANO: Racconto lungo in tre capitoli
Autore
Guido Pagliarino
Pubblicazione
21 settembre 2014
Categorie
Racconto lungo fantascientifico, diviso in tre parti, che combina i filoni 'space opera', 'biologia di sintesi' e, parlando dell'anima psichica e di quella spirituale, il genere 'metafisico'. Siamo all'inizio del XXIII secolo: L'incontro nello spazio di terrestri e alieni provenienti da un'Alter Terra d'un universo situato su di un'altra stringa occupa il primo capitolo: in mezzo ad altri fatti, il lettore può seguire l'indagine che un teologo e ufficiale dell'astronave 112 degli Stati Uniti d'Europa svolge accanto a una pastora evangelica e a un rabbino sugli usi sociali e le idee spirituali della specie degli extraterrestri detti "i grigi”. Nella seconda parte s'introduce l'argomento degli esseri umani artificiali prodotti, in quel secolo futuro, grazie all'ingegneria genetica direttamente dalla materia e non da gameti umani. Il terzo e ultimo capitolo è quasi interamente occupato da un'inchiesta: Uno di quegli esseri umani artificiali, detti spregiativamente umanoidi perché non discendenti dall'Homo sapiens e considerati privi di coscienza e di anima spirituale, in seguito a certe manovre è stato ritenuto, fin dalla nascita, un essere umano; ha fatto carriera nell'astronautica europea ma, improvvisamente, un'indagine ministeriale sugli ascendenti degli ufficiali ne ha scoperto la vera natura. La legge e il regolamento astronautico vietano agli umanoidi di accedere a carriere di concetto, essi devono essere adibiti a compiti meramente materiali e servili; infatti sono stati prodotti solo per sostituire più efficientemente i cyborg, che a loro volta avevano preso il posto dei primitivi robot. Una commissione d'inchiesta deve pronunciarsi sulla possibilità per quell'umanoide non solo di restare ufficiale d'astronautica ma di continuare a essere considerato un uomo; l'indagine ha anche natura religiosa, essendo in discussione la sua stessa anima, e dunque in commissione siedono sia laici, sia chierici. Sono scarsissime le possibilità per l'indagato di mantenere la sua posizione sociale, benché persona molto intelligente e, fin a quel momento, assai apprezzata nel suo ambiente: il pregiudizio razzista ancora una volta ha deflagrato. Oltretutto nemmeno la Chiesa, pur deprecando veementemente la plasmazione di umanoidi perché giudicata bestemmia contro Dio, ha preso ancora un'ufficiale posizione sulla loro eventuale umanità, cioè religiosamente sulla loro anima spirituale. S'aggiunga che, più o meno inconsciamente, la società soffre dell'antico complesso del Golem: come si legge nel racconto, i vecchissimi automi non erano stati ritenuti realmente pericolosi e, dopotutto, era stato così anche verso i "cyborg che avevano ancora cervelli interamente elettronici, programmabili al cento per cento come quelli degli automi anche se il resto del loro corpo aveva parti biologiche. In ultimo però, grazie all'ingegneria genetica, erano giunti gli uomini artificiali [...], più inquietanti, almeno inconsapevolmente, perché interamente biologici e dunque non programmabili ma solo indirizzabili con la manipolazione psichica”; ma "[...] a ben vedere, già ai tempi degli automi e dei cyborg serpeggiavano sottobosco incertezze sul rapporto fra l'umano naturale e l'artefatto umaneggiante, anche se si trattava d'un timore moderato e sotterraneo valutandosi, consciamente, che quegli artefatti cibernetici fossero capaci solo di un'interpretazione materiale della realtà, non conoscessero il significato di libera coscienza, non avessero capacità di speculazione filosofica né che avessero l'idea di ricerca teologica, che non potessero compiere di propria iniziativa una scelta morale e solo eseguissero le istruzioni che impedivano loro di far del male agli umani e li obbligavano ad aiutarli in caso di necessità”; con gli umanoidi la paura è aumentata e ha fatto capolino dall'inconscio: è lo stesso timore che aveva animato lo scienziato Frankenstein di fronte alla sua creatura e l'aveva portato a sfuggirla e poi a cercare, vanamente, di distruggerla.

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Guido Pagliarino

Le Immortalità

Le Immortalità di

Un esperimento sulle drosofile che mira al prolungamento dell`esistenza ha un esito clamoroso: quei moscerini della frutta, che naturalmente vivono otto settimane, continuano a esserci per mesi e poi per anni, sempre in piena salute. Si comincia a supporre con plausibilità che siano divenute imperiture. Certuni, d’altro canto, pensano che il merito non sia stato solo dei ricercatori, ma che sia...

La collera degli umiliati: Romanzo

La collera degli umiliati: Romanzo di

Il romanzo “La collera degli umiliati” è un affresco storico-sociale con aspetti polizieschi. È ambientato a Napoli nel 1943, prevalentemente durante quelle Quattro Giornate in cui la città si liberò da sola dell’occupante nazista. La scena si apre sulla morte violenta d’una ricca prostituta amica di nazisti e confidente della polizia politica fascista (OVRA) e sull’interrogatorio in Questura...

Le Indagini Di Giovanni Marco Cittadino Romano: Romanzo

Le Indagini Di Giovanni Marco Cittadino Romano: Romanzo di

Avventurosa vicenda, con risvolti magico-satanici e aspetti polizieschi, che si svolge attorno alla metà del I secolo fra la Giudea, l’isola di Cipro e l’Asia Minore. Il giovane Giovanni Marco fa un sogno: in un paesaggio irreale e inquietante, il defunto Gionata suo padre, ricco commerciante di Gerusalemme che, quando il figlio era ancor minorenne, era stato derubato e ucciso misteriosamente...

Svolte nel tempo: Romanzo in due parti: "Universi paralleli" - "Peccato originale"

Svolte nel tempo: Romanzo in due parti: "Universi paralleli" - "Peccato originale" di

Questo romanzo nell'edizione cartacea edita da 0111 Edizioni si classificò primo assoluto al Premio Creativa VI edizione, 2012, sezione narrativa edita. L'azione è divisa in due parti. La prima si apre nell'anno 1933: In Italia viene catturato un disco volante precipitato. A bordo tre cadaveri umani. Per Marconi sono marziani, ma non sa che i comandi del disco hanno scritte in inglese; infatti...

PROSSIMAMENTE (FORSE): Racconti

PROSSIMAMENTE (FORSE): Racconti di

Sono racconti di varia lunghezza in cui il lettore incontra alternauti, stringhe, universi paralleli e passaggi nel tempo, esperimenti scientifici antiumani, schiave cyborg e altro ancora, in un futuro non lontano, anzi che almeno in germe appare già oggi, con la miseria di pensionati, l'uso economico della persona da parte di oligopoli grazie alla tecnologia, l'abuso dell'essere umano in una...