Supermercato streaming

Supermercato streaming descrive, minuziosamente, l'amara realtà che si cela dietro gli spot, le promozioni e i luccichii della grande distribuzione organizzata, e lo fa attraverso le parole e i ricordi di un ex magazziniere che ha trovato il coraggio di raccontare la propria esperienza lavorativa per un unico, vitale motivo: dimenticarla, costi quel che costi.
Ogni parola, ogni pagina, del suo diario, ricco di dettagli e sensazioni, contribuisce a ritrarre solo una piccola parte di questo universo, così variegato e complesso, ma, allo stesso tempo, duro, spietato e usurante, per chi vi opera tutti i giorni.
Sudore, fatica, produttività, vessazioni continue, frustrazioni, mobbing, slealtà e rivalità tra colleghi di corsia: questi sono solo alcuni dei frammenti di cui si compone la memoria di chi racconta una storia per fare i conti con un passato che lo attanaglia.
La particolarità di questo mosaico, però, sta nel fatto che i ricordi del protagonista narratore coincidono con le inquadrature di immaginarie webcam che hanno filmato e catturato quanto accaduto dentro i supermercati della Gialla, inesistente catena distributiva, perfettamente organizzata e funzionante, per chi la vede dal di fuori, ma un vero e proprio inferno e incubo a occhi aperti, per chi la subisce, quotidianamente, come luogo di lavoro.
Chi ha deciso di narrare, diventa, in tal modo, un personaggio dei ricordi del proprio vissuto ma, contemporaneamente, anche il regista.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Giorgio Monticolo

A coda di rondine

A coda di rondine di

Un vecchio barbiere e un suo nuovo cliente. Una vita raccontata in un taglio. Piccoli e grandi momenti del passato, avvicendandosi a ritmo di pettine e forbici, di battute, aneddoti e riflessioni, lasciano spazio a rivelazioni amare quanto divertenti, ma, alla fine, al momento d’alzarsi e pagare, l’unica cosa veramente chiara e pacifica è che non è il cliente a decidere il taglio di capelli, ma...

Vite Arroccate

Vite Arroccate di

Mario è un senzatetto cagliaritano. Sa bene d’essere un disperato, non ha certezze e vive di piccoli espedienti. Trascorre tutte le sue giornate seduto sulla panchina di una piazzetta, insieme ai suoi compari, a bere o a chiedere le elemosina a chi gli passa accanto. Detesta, profondamente, sia la società che l’ha emarginato sia l’estrazione borghese da cui proviene. Nonostante tutto, però, non...