"Morire d'odio": Racconto

IPOTESI
Il mio racconto "Morire d'odio", mi è stato ispirato dalla consapevolezza che, benché sia necessario punire un colpevole, ancora più importante sia non porre in carcere un innocente.
Non si riporta un caso soltanto in cui la vittima "sia scomparsa" e mai ritrovata, malgrado le ricerche.
In America secondo l'Fbi nel solo 2012 i casi di missing sono stati oltre seicentomila, poco meno di 500mila sono ragazzi sotto i 18 anni.
In Italia "abbiamo fatto l'abitudine" agli assassini che non confessano il loro delitto, malgrado ogni pressione o prova possibile ed anche agli omicidi in cui la vittima scompare misteriosamente ed il cui cadavere, prova certa del delitto, non viene mai trovato. In alcuni casi "il colpevole" è posto sotto inchiesta e, in seguito, con alterne e lunghe vicissitudini legali, anche, condannato. Benché continui a professarsi innocente dell'omicidio di una persona che non viene mai ritrovata né viva né morta.
Se il corpo non c'è e l'omicida (o presunto tale), non confessa, si ha un bel dire che in carcere sia finito il colpevole: il dubbio resta.
Da questo dubbio, senza alcun riferimento di realtà rispetto a casi che l'opinione pubblica sta discutendo in questi anni, è nato il mio racconto "Morire d'odio".
La vittima "muore d'odio". Muore, spesso, perché non fugge. Non fa come la lucertola che, pur di salvarsi, lascia la propria coda nelle "zampe" del nemico.
La vittima, solitamente, muore perché non accetta la verità. Vuole restare al suo posto. Ha mille ragioni per farlo, però una sola per andarsene: il rischio di andarsene per sempre.
Il mio consiglio, dunque è la fuga.
Qualsiasi cosa ci si lasci alle spalle, c'è modo di riconquistarla, vivendo, oppure ricostruire.
Da morti non c'è più speranza.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Bianca Fasano

"Another Marilyne": Dedicato.

"Another Marilyne": Dedicato. di

Dedicato a Norma Jean, che non riuscì mai a divenire Marilyn MonroeQuesto mio “singolo” è dedicato ad un personaggio che mi è particolarmente caro: Marilyn Monroe. Un’attrice che è passata nel mondo della celluloide in un lasso di tempo brevissimo, lasciando un profondissimo segno. E’ stato il periodo del mio “Il tempo degli eroi”, un libro che per me ha significato molto.Tra il 1962 ed il1963 ...

"Tre interviste impossibili": A: Gaetano Fasano, Anna Marchesini e Alan Mathison Turing.

"Tre interviste impossibili": A: Gaetano Fasano, Anna Marchesini e Alan Mathison Turing. di

L'idea di scrivere questa intervista ad Anna Marchesini che è nata dall'incontro in un ristorante del Vomero, con l'attore Massimo Lopez. Avrei voluto abbracciarlo, per ringraziarlo della sua capacità di farci ridere, con ironia e intelligenza.La cosa che considero più straordinaria nella vita di una scrittrice (di un’artista in generale), è la possibilità di giocare con la fantasia.Non solo qu...

"Lo sbobinatore ed il piccolo killer": Racconto fantascientifico

"Lo sbobinatore ed il piccolo killer": Racconto fantascientifico di

Il racconto è in lettura gratuita. In seguito lo inserirò in uno dei miei lavori ebook e cartacei che contengono più di un racconto.Attualmente ho un testo Work in progress: "Le grafie dell'amore e dell'odio ed altri metodi di conoscenza dell'essere umano". Tra le grafie dell'odio ho inserito quella di un serial Killer: Theodore Robert Cowall Bundy. Estrapolando dal testo ho anche pubblicato d...

"1974. Una storia.": E racconti

"1974. Una storia.": E racconti di

"1974. Una storia. E racconti"Il racconto che da il titolo alla breve raccolta, è stato scritto davvero, nella sua prima stesura nel 1974, amanuense. Ringrazio mia figlia Isabella D'Aiuto, per avermi recuperato questo ed altri miei manoscritti, cui poi ho potuto mettere mano per rielaborarli e raccoglierli in alcuni dei miei lavori in ebook e cartacei già pubblicati.Vi prego di non basare il vo...

"Vita e morte d'amore": Poesie

"Vita e morte d'amore": Poesie di

Dedicato agli innamorati.  Gradita recensione firmata passibile di pubblicazione.Quest'amore,che brilla negli occhie li rende lucenti,poi offusca la menteo l'illumina a giorno.Quest'amore che nascenascosto,sotto la neve,poi brucia le stoppie ad agostoe diviene cenere nera.Questo amorecosì tanto cercatose non placa l'ardorein un dare ed avere serenopuò soltanto finirein un mare accecantedi sale.

"Le favole finiscono sempre bene.": racconto in lettura

"Le favole finiscono sempre bene.": racconto in lettura di

Un mio racconto in lettura gratuita. Mi è stato ispirato da un fatto vero che non si è comportato come una favola. Noi scrittori, almeno sula carta,possiamo modificare il destino. Bianca.