Gli architetti della meraviglia

GLI ARCHITETTI DELLA MERAVIGLIA   1
1. LA ‘FESTA DEL PARADISO’ DI LEONARDO   6
2. LA FERRARA DEGLI ESTENSI: MONDANITA' E CULTURA - IL TEATRO DA SALA, ARIOSTO E LA COMMEDIA REGOLARE   7
3. ITALIA 1508-1514 - EVOLUZIONE DELLA SCENA PROSPETTICA - LA NASCITA DEL CONCETTO MODERNO DI SCENOGRAFIA - PELLEGRINO DA UDINE.. 8
4. ITALIA 1508-1514 - EVOLUZIONE DELLA SCENA PROSPETTICA - GIROLAMO GENGA.. 9
5. LO STUDIO DI VITRUVIO E L’ARCHITETTURA TEATRALE   10
6. ITALIA 1508-1514 - EVOLUZIONE DELLA SCENA PROSPETTICA - BALDASSARRE PERUZZI E SEBASTIANO SERLIO – L’OPPOSIZIONE SALA-PALCOSCENICO.. 11
7. IL NUOVO SPAZIO SCENICO - LA FINE DEL PENSIERO SIMBOLICO - IL TEATRO COME ILLUSIONE.. 12
8. IL PRIMO TEATRO ‘STABILE’ MODERNO - IL ‘TEATRO DELL’ARIOSTO’ 14
9. IL TEATRO DELL'ARIOSTO IN FIAMME   14
10.  BERNARDO BUONTALENTI 14
11.  I PERIATTI 15
12.  'DE ARCHITECTURA' 15
13.  GRANDI TEATRI DI SALA - SCENOGRAFIA E SCENOTECNICA - LA SCUOLA FIORENTINA - 1565-1600    IL TEATRO DEL VASARI 16
14.  GRANDI TEATRI DI SALA - SCENOGRAFIA E SCENOTECNICA - LA SCUOLA FIORENTINA - 1565-1600 BALDASSARRE LANCI: 'I FABII' 17
15.  IL TEATRO OLIMPICO DI VICENZA   18
16.  . LA SCENA DI SCAMOZZI 19
17.  GRANDI TEATRI DI SALA - SCENOGRAFIA E SCENOTECNICA - LA SCUOLA FIORENTINA - 1565-1600 - IL TEATRO MEDICEO   20
18.  L'OLIMPICO DI SABBIONETA   21
19.  GRANDI TEATRI DI SALA - SCENOGRAFIA E SCENOTECNICA - LA SCUOLA FIORENTINA - 1565-1600     BUONTALENTI: 'LA PELLEGRINA' 22
20.  GRANDI TEATRI DI SALA - LA SCENA FIORENTINA - BUONTALENTI: 'IL RAPIMENTO DI CEFALO' 23
21.  DALLE QUINTE ANGOLARI ALLE QUINTE PIATTE   24
22.  IL TEATRO DEGLI INTREPIDI 24
23.  SCENOTECNICA ITALIANA - GLI ARCHITETTI DELLA MERAVIGLIA TRA ITALIA ED EUROPA.. 25
24.  SCENOTECNICA ITALIANA - GLI ARCHITETTI DELLA MERAVIGLIA TRA ITALIA ED EUROPA - GIULIO PARIGI E 'IL GIUDIZIO DI PARIDE' 26
25.  SCENOTECNICA ITALIANA - GLI ARCHITETTI DELLA MERAVIGLIA TRA ITALIA ED EUROPA - 'MERCURIO E MARTE' OPERA-TORNEO   26
26.  ITALIA - LA SALA BAROCCA   27
27.  ITALIA - LA SALA BAROCCA - TEATRO FARNESE   27
28.  VERTICI DELLA SCENOTECNICA ITALIANA - GLI ARCHITETTI DELLA MERAVIGLIA TRA ITALIA ED EUROPA - BERNINI A ROMA   28
29.  FRANCESCO GUITTI 28
30.  SABBATINI, TORELLI E IL PALCOSCENICO   29
31.  SCENOTECNICA ITALIANA - GLI ARCHITETTI DELLA MERAVIGLIA TRA ITALIA ED EUROPA - ALFONSO PARIGI E 'LE NOZZE DEGLI DEI' 30
32.  AGOSTINO LOCCI 30
33.  SCENOTECNICA ITALIANA - GLI ARCHITETTI DELLA MERAVIGLIA TRA ITALIA ED EUROPA - BERNINI E 'I DUE COVIELLI' 31
34.  SCENOTECNICA ITALIANA - GLI ARCHITETTI DELLA MERAVIGLIA TRA ITALIA ED EUROPA - BERNINI E 'L'INONDAZIONE DEL TEVERE' 32
35.  'PRATICA DI FABRICAR SCENE E MACHINE' 32
36.  ITALIA - LA SALA BAROCCA - TEATRO DELLA SALA - IL TEATRO AD ALVEARE.. 32
37.  IL TEATRO DEGLI OBIZZI 33
38.  ITALIA - LA SALA BAROCCA - TEATRO FORMAGLIARI 33
39.  ITALIA - LA SALA BAROCCA - LA SALA A PALCHETTI 33
40.  SCENOTECNICA ITALIANA - GLI ARCHITETTI DELLA MERAVIGLIA TRA ITALIA ED EUROPA - TORELLI E 'LA FINTA PAZZA' 34
41.  GIOVANNI BURNACINI 34
42.  IL TEATRO DEGLI IMMOBILI 34
43.  SCENOTECNICA ITALIANA - GLI ARCHITETTI DELLA MERAVIGLIA TRA ITALIA ED EUROPA - TORELLI E 'LES NOCES DE PÉLÉE ET DE THETIS' 35
...

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Nazzareno Luigi Todarello

Il cerchio luminoso dell'apparire: Omaggio a Emanuele Severino (Fotografia Vol. 1)

Il cerchio luminoso dell'apparire: Omaggio a Emanuele Severino (Fotografia Vol. 1) di Nazzareno Luigi Todarello Latorre Editore

Questo libro parla di fotografia. È un libro fotografico ricco di immagini. È un libro sulla metafisica della fotografia. Quindi è anche un libro di filosofia. È un omaggio al maestro Emanuele Severino, che ha influenzato in modo determinante il pensiero dell’autore su fotografia, tempo, morte. La fotografia ha sempre avuto a che fare con queste realtà. In modo misterioso ogni fotografia è un ...

56 poesie d'amore

56 poesie d'amore di Nazzareno Luigi Todarello Latorre Editore

Stupefacente la modernità di queste poesie, scritte da funzionari, la letterati di corte, da notai. Poeti per vocazione e non per mestiere. Poeti che chiamano le cose con il loro nome, che della loro donna decantano il viso, i seni, i corpo profumato. Che sanno descrivere con delicatezza le passioni travolgenti, il desiderio, il rimpianto... che sanno promettere alla donna amata infinita ...