Lo spazio e il tempo

Il prof. Mihail Diaconescu è l’autore più rappresentativo della spiritualità romena, un vero precursore della nostra scrittura futura.
(Dumitru Staniloae)

“Lo spazio e il tempo” è il penultimo romanzo di Mihail Diaconescu. Avrebbe potuto essere, tuttavia, il primo o l’ultimo, ma in ogni caso è il suo miglior romanzo. L’autore si è fermato alla personalità di spicco della spiritualità cristiana: San Dionigi il Piccolo (Dionysius Exiguus), l’esponente più illustre della Scuola letteraria e teologica di Tomis, abitante a Costantinopoli, e poi, per la maggior parte del tempo, a Roma, sotto dieci papi.
(Theodor Codreanu)

Dobbiamo ringraziare il prestigioso scrittore Mihail Diaconescu per la sua fedeltà nel rimanere attacato, nella sua opera letteraria, agli eroi della nostra cultura.
(Virgil Cândea)

San Dionigi il Piccolo è famoso per avere calcolato la data di nascita di Gesù, collocandola nell’anno 753 dalla fondazione di Roma, e per avere introdotto l’uso di contare gli anni a partire da tale data (anno Domini). Il sistema cronologico da lui elaborato risulta essere di gran lunga quello di più ampio utilizzo sulla Terra. Uomo assai dotto, soprattutto nella Sacra Scrittura, nella matematica e nel greco, fu autore di un trattato di matematica elementare e tradusse dal greco al latino le vite di San Pacomio e di altri santi e il Περί κατασκευῆς ἀνθρώπου [Sulla creazione dell’uomo] di San Gregorio di Nissa.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli