DIO RICONOSCERÀ I SUOI (Gli Aedi Vol. 43)

Ha il sapore della verità, la storia raccontata nelle lettere scritte e consegnate con sottili sotterfugi a papa Urbano IV, dall’imprendibile fuorilegge, noto come: “il cane di Gallahorn”, ostinatamente ricercato in tutta Europa dalle milizie papali.
Ma forse la vita avventurosa del formidabile guerriero non è che una leggenda, un’invenzione per irritare un potente ed egli, in realtà, non è che un volgare bandito.
Un romanzo enigmatico, capace di toccare tutte le corde dell’uomo, dall’ironia all’asprezza, dal rancore al mistero, al pathos. Un inedito, originale punto da cui osservare le vicende che ruotano intorno al mondo occitano, negli anni in cui veniva compiuto il più efferato eccidio del medioevo.
---
---
GUIDO CORNIA -
Nato nel 1949 a Castelfranco Emilia (Modena), dove vive.
Diplomato al liceo internazionale di Bologna nel 1968.
È stato responsabile del CED in aziende meccaniche fino al 1995 e successivamente nel settore industriale fotografico fino al 2016. Attualmente in pensione.
Ha pubblicato:
“I rotoli di Jarmuth” (Firenze libri) premio L’Autore 2001
“Sicamber” (Boopen edizioni) nel 2008

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di guido cornia

MEMORIE DI UN'OMBRA: (Quinto episodio: I retroscena della storia) (Gli Aedi Vol. 61)

MEMORIE DI UN'OMBRA: (Quinto episodio: I retroscena della storia) (Gli Aedi Vol. 61) di guido cornia guido cornia

Tra la metà del XVIII secolo e i primi del successivo, il mondo occodentale fu spazzato dal prepotente vento della libertà, e mutò profondamente. Nuovi eroi entrarono nella storia quando non nella leggenda. Di altri non si seppe nulla e mai nulla si saprà. Questa è la storia di uno di loro. Un’ombra.

LE ANCORE DELLA RÖSENBAUM: (Quarto episodio: I retroscena della storia) (Gli Aedi Vol. 57)

LE ANCORE DELLA RÖSENBAUM: (Quarto episodio: I retroscena della storia) (Gli Aedi Vol. 57) di guido cornia guido cornia

«Terra!» Un grido usuale, per i naviganti. Ma quel giorno, quel 12 Ottobre 1492, il grido lanciato dalla murata di dritta della caravella Madrigalante, ribattezzata per l’occasione Santa Maria, precipitò il medio evo nell’abisso del passato e spalancò i cancelli del mondo attuale. «Terra!» Un uomo ritto sulla tolda, con le braccia allacciate dietro la schiena, i capelli mossi dalla brezza ...