Fin da quando ero un bambino ho avuto un migliore amico. Il suo nome era Amanda.

Compra su Amazon

Fin da quando ero un bambino ho avuto un migliore amico. Il suo nome era Amanda.
Autore
Ronnie A. Mald
Pubblicazione
20/02/2020
Categorie
Fin da quando ero un bambino ho avuto un migliore amico. Il suo nome era Amanda. Ci siamo incontrati quando eravamo a scuola materna e sono stati amici da allora. Ora siamo juniores al liceo. Abbiamo sempre trovato preso in giro crescendo perché eravamo migliori amici ed io ero un ragazzo e lei era una ragazza. Ognuno avrebbe chiamata la mia ragazza quando lei non era. Eravamo solo amici. Devo ammettere che era un po 'strano quando eravamo a scuola media e ho pugno notata come una donna. Ho sempre saputo che lei era una ragazza ma quando ha iniziato a sviluppare come uno che era tutto quello che potevo pensare. Molte volte ho masturbava a pensieri di suo succhiare il mio cazzo o lei flessione sopra la mia scrivania a scuola e il suo cazzo fino sua ferma asinello. E ogni volta che usciva ad un appuntamento con un ragazzo che sarebbe ottenere molto geloso e celebrare quando hanno smesso di vedersi.

Per quanto riguarda gli amici e le ragazze vanno Amanda era il migliore. Non c'era alcun gioco o sport che non poteva partecipare. Abbiamo apprezzato tutti la stessa musica, film, TV, lei siamo sempre riusciti a rendere ogni altra risata. Il nostro legame era così vicino ci sono stati momenti in cui siamo riusciti a comunicare con la nostra mente. Tutto ciò che dovevamo fare era guardare a vicenda e sapevamo cosa l'altro stava pensando. Abbiamo interrotto un sacco di classi con il nostro ridere perché qualcuno avrebbe detto qualcosa e quando abbiamo guardato l'un l'altro stavamo pensando la stessa battuta. Si va con fuori dicendo che questo grande, divertente, bella ragazza che era amico di successo anche per essere l'amore segreto della mia vita.

Un giorno siamo stati appesi fuori a casa mia. Stavamo guardando la TV e rimandare facendo una carta per la lezione di inglese. Mia mamma ha camminato attraverso il soggiorno, si era abituato a vedere Amanda appesa intorno alla casa, si precipitò davanti a noi e ha detto, devo correre a lavoro per una situazione di emergenza, non v'è avanzi in frigo se voi ragazzi fame, ho dovrebbe essere a casa tardi, quindi ho intenzione di dirvi ragazzi ora per il proprio lavoro e spegnere il televisore.

Con che chiuse la porta alle spalle e se ne andò.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli