La Compagnia Perfetta

Fantascienza - racconto lungo (47 pagine) - Riproduciti. Non uccidere. Non sprecare. Vivi in armonia con la Terra. Vivi in armonia con l’umanità.


Nuovo mondo, nuovi comandamenti: da quando le nanoplastiche hanno reso sterili persone e animali, i sopravvissuti si sono riorganizzati in piccole comunità. Finché un giorno, in un villaggio tra le alpi Lepontine, le vestigia del vecchio mondo tornano a minacciare la quiete…

Romina Braggion firma un racconto solarpunk originale e ricco di suggestioni, per mostrarci, lontano dal comune immaginario distopico, il volto inedito del post-apocalittico.


Romina Braggion vive in provincia di Verbania, a due passi dal Lago Maggiore e a quattro dalle amate montagne Ossolane. Da quasi cinquant’anni svolge la professione di absolute beginner, distinguendosi nell’autodidattica. Inoltre si occupa di comunicazione per una fonderia di alluminio.  Ha un blog in cui parla di fantascienza, meglio se italiana, e porta avanti un progetto di condivisione della memoria delle scrittrici: La Metà del Mondo. Per il sito Leggere Distopico recensisce libri di fantascienza e di altri generi. Collabora con un paio di associazioni culturali della sua città dando una mano nell’organizzazione di piccoli eventi. Il suo primo racconto è stato segnalato al concorso “Iniziamo da qui!” di Spunto Edizioni, il secondo inviato ha avuto una sorte oscura e il terzo viene pubblicato nel febbraio 2020 nella collana Futuro Presente di Delos Digital. Altri suoi racconti si possono trovare in contest letterari online.

Ha qualche passione e innumerevoli interessi e, prima o poi, dovrà decidere cosa fare da grande.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli