Le arance d'oro (nuovi E classici)

Compra su Amazon

Le arance d'oro (nuovi E classici)
Autore
Luigi Capuana
Editore
E-PiGraphe
Pubblicazione
17 maggio 2014
Categorie
Inizia con questo volume una operazione totalmente nuova che e-piGraphe è lieta di presentare ai propri lettori: la riproposizione di tutte le fiabe di Luigi Capuana in una versione moderna curata da Paola Brighenti, esperta di narrativa infantile. Paola Brighenti ha operato sul testo rinnovando totalmente il linguaggio originale, rendendolo moderno e facilmente fruibile a un pubblico contemporaneo. I testi sono stati ritoccati, rendendoli più scorrevoli e accentuando quelle parti (la ripetizione delle situazioni, le filastrocche, eccetera) che più affascinano i bambini. Riproporre oggi le fiabe di Capuana significa dare alle nuove generazioni la possibilità di riallacciare i legami con il mondo arcaico delle proprie radici. Un mondo non così lontano, fatto di re e di regine, di contadini ed artigiani, verosimili ormai solo nel racconto che si fa mito; mondo in balia di stregoni e fate, di formule magiche e prove da superare. È, per i bambini di oggi, un pianeta alieno che affascina e trascina l'immaginazione. Il primo volume riunisce le avventure e le disavventure di Re e di Regine. Sono qui presentate fiabe conosciutissime come Le arance d'oro, Cecina, Senza orecchie e molte altre, cui la nuova versione restituisce fascino e magia.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Luigi capuana

Il Marchese di Roccaverdina

Il Marchese di Roccaverdina di

"Il Marchese di Roccaverdina", pubblicato a Milano dall'editore Treves nel 1901, è il capolavoro di Luigi Capuana. Il marchese convive da anni con una serva-amante di origini contadine, Agrippina Solmo; per scongiurare definitivamente una possibile unione matrimoniale, il Roccaverdina comanda al suo fidato sottoposto - Rocco Criscione - di sposarla a patto di non avere rapporti sessuali con...

Il marchese di Roccaverdina

Il marchese di Roccaverdina di

Il marchese convive da anni con una serva-amante di origini contadine, Agrippina Solmo; per scongiurare definitivamente una possibile unione matrimoniale, il Roccaverdina comanda al suo fidato sottoposto - Rocco Criscione - di sposarla a patto di non avere rapporti sessuali con lei. In seguito, accecato dalla gelosia, il marchese uccide Rocco Criscione ma la colpa dell'omicidio ricade su un...

Il marchese di Roccaverdina

Il marchese di Roccaverdina di

Il Marchese di Roccaverdina" è il capolavoro di Luigi Capuana, scrittore siciliano considerato da molti come il capofila del movimento verista. Antonio Schiraldi, aristocratico proprietario terriero, s’innamora di una bella ragazza del paese, Agrippina Solmo, e la convince a diventare la sua amante. Per evitare però incomprensioni con la famiglia che non accetta la relazione, decide di farla...

Non le solite Principesse

Non le solite Principesse di

Luigi Capuana è uno dei padri del Verismo Italiano e le fiabe sono tra le opere più riuscite della sua produzione letteraria. In questo volume sono raccolte dieci tra le sue favole più riuscite, ma non è stato facile decidere un criterio per selezionarne un numero così ridotto all'interno di una produzione vastissima. Eppure è apparso subito chiaro che tra le figure più riuscite create dalla...

Capuana. Profumo (LeggereGiovane)

Capuana. Profumo (LeggereGiovane) di

Il protagonista, Patrizio Moro-Lanza, è un giovane trentottenne dal carattere debole e succube della vecchia madre Geltrude. Nominato agente delle tasse a Marzallo, vi si trasferisce con la moglie Eugenia e la madre in una casa (un vecchio convento) assegnatogli dal comune che si trova fuori paese. La vita trascorre ora in una discreta agiatezza e tutto potrebbe andare per il meglio se non...

Un vampiro

Un vampiro di

“[…] Nelle località dove questo fatto si produce, le donnicciole, i contadini corrono al cimitero, disseppelliscono il cadavere, lo bruciano… È provato che il Vampiro allora muore davvero; e infatti il fenomeno cessa… Tu dici che il tuo bambino…” “Vieni a vederlo; non si riconosce più. Luisa è pazza dal dolore e dal terrore… Mi sento impazzire pure io, anche perché invasato dal diabolico...