Le arance d'oro (nuovi E classici)

Compra su Amazon

Le arance d'oro (nuovi E classici)
Autore
Luigi Capuana
Editore
E-PiGraphe
Pubblicazione
17 maggio 2014
Categorie
Inizia con questo volume una operazione totalmente nuova che e-piGraphe è lieta di presentare ai propri lettori: la riproposizione di tutte le fiabe di Luigi Capuana in una versione moderna curata da Paola Brighenti, esperta di narrativa infantile. Paola Brighenti ha operato sul testo rinnovando totalmente il linguaggio originale, rendendolo moderno e facilmente fruibile a un pubblico contemporaneo. I testi sono stati ritoccati, rendendoli più scorrevoli e accentuando quelle parti (la ripetizione delle situazioni, le filastrocche, eccetera) che più affascinano i bambini. Riproporre oggi le fiabe di Capuana significa dare alle nuove generazioni la possibilità di riallacciare i legami con il mondo arcaico delle proprie radici. Un mondo non così lontano, fatto di re e di regine, di contadini ed artigiani, verosimili ormai solo nel racconto che si fa mito; mondo in balia di stregoni e fate, di formule magiche e prove da superare. È, per i bambini di oggi, un pianeta alieno che affascina e trascina l'immaginazione. Il primo volume riunisce le avventure e le disavventure di Re e di Regine. Sono qui presentate fiabe conosciutissime come Le arance d'oro, Cecina, Senza orecchie e molte altre, cui la nuova versione restituisce fascino e magia.

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Luigi capuana

Un vampiro

Un vampiro di

“[…] Nelle località dove questo fatto si produce, le donnicciole, i contadini corrono al cimitero, disseppelliscono il cadavere, lo bruciano… È provato che il Vampiro allora muore davvero; e infatti il fenomeno cessa… Tu dici che il tuo bambino…” “Vieni a vederlo; non si riconosce più. Luisa è pazza dal dolore e dal terrore… Mi sento impazzire pure io, anche perché invasato dal diabolico...

Il Marchese di Roccaverdina (Emozioni senza tempo)

Il Marchese di Roccaverdina (Emozioni senza tempo) di

La vicenda ha come sfondo storico la Sicilia rurale del periodo post-unitario, con i suoi fallimentari tentativi di progresso economico, impraticabili in una società ancora semifeudale. Il marchese di Roccaverdina è un aristocratico proprietario terriero che vive solitario nel suo palazzo tormentato dalla paura e da un feroce rimorso per un omicidio da lui compiuto a causa di un’immotivata e...

Scurpiddu

Scurpiddu di

Mommo ha solo 9 anni ed è rimasto senza genitori. Sarà solo grazie al generoso massaio Turi che potrà crescere serenamente e conoscere il mondo. Una piccola storia struggente in cui non mancano avventure esilaranti e imprese di coraggio per il vivace e curioso nuzzaru, guardiano di tacchini, che diventerà per tutti affettuosamente Scurpiddu, perché «magro e sfilato come uno steccolino». Un...

Eh! La vita.

Eh! La vita. di

Una raccolta di novelle argute, congegnate con la combinazione di una trama asciutta e lo stile ormai affermato e sicuro dell’ultimo Capuana. Appariranno nella loro unità per la prima volta nel 1913 Luigi Capuana nasce a Mineo il 28 maggio 1839. Tra i massimi esponenti del verismo è stato un fine scrittore, accademico e giornalista. Autore prolifico, compose romanzi ( Profumo ,  Il marchese di...

Capuana. Chi vuol fiabe (LeggereGiovane)

Capuana. Chi vuol fiabe (LeggereGiovane) di

Le fiabe, scritte in una prosa svelta, semplificata al massimo, ricche di ritornelli, cadenze e cantilene rimangono forse l'opera più felice del Capuana. Esse non nascono da un interesse per il patrimonio folkloristico siciliano e non vengono raccolte come documenti della psicologia popolare, ma nascono dall'invenzione.

Il Drago

Il Drago di

Dall'incipit del libro: Uh! Il Drago! Le due bambine, che s’erano messe a giocare presso il muricciolo del ponticello dove la zia le aveva appostate per chiedere l’elemosina ai passanti, alla vista del vecchio che arrivava a cavallo all’asino, s’erano subito rimesse a sedere, la maggiore sul muricciolo, la minore per terra; e ripetevano insieme sottovoce: Uh! Il Drago! Il Drago! Don Paolo Drago...