Il Signore di Notte: Un giallo nella Venezia del 1605

Compra su Amazon

Il Signore di Notte: Un giallo nella Venezia del 1605
Autore
Gustavo Vitali Gustavo Vitali
Pubblicazione
09/05/2020
Categorie
Venezia, 1605.
Sullo sfondo della città dei dogi un magistrato goffo e pasticcione indaga sull’omicidio di un nobile caduto in miseria.

Ricopre la carica di Signore di Notte, la magistratura alla quale la Serenissima Repubblica ha affidato la tutela dell’ordine pubblico, sei giudici e insieme capi della polizia.
Il protagonista, Francesco Barbarigo, irrompe sulla scena del giallo anche con una buona dose di spocchia, dopo essersi incaricato delle indagini con una leggerezza pari solo alla propria impreparazione, che lo porterà a clamorose sconfitte prima di giungere alla soluzione del giallo, ma non ce la farà da solo.

Si lancia dapprima lungo piste inconcludenti e si accanisce su tracce fasulle. Emerge nel frattempo un uomo dalla personalità controversa e di difficile interpretazione che sfoggia una sicurezza solo apparente, mentre dentro di lui covano le incertezze, lo divorano le angosce. Per lo più incappa in una stramba relazione con una donna indecifrabile e misteriosa che gli procura nuovi turbamenti.

Il racconto produce tutta una serie di personaggi, i principali realmente vissuti all’epoca e riesumati grazie ad un lungo lavoro di documentazione. Attorno al protagonista agiscono figure da salotto, bellimbusti e cortigiane, prostitute e bari, ricchi aristocratici e nobili decaduti che vivacchiano ai margini della classe potere. Ci sono anche sgradevoli comparizioni di uomini violenti, come banditi e sbirri, distinti tra loro dai rispettivi ruoli, ma simili nell’agire sopraffattore. Non tutti reciteranno il ruolo di semplici comparse, ma assumeranno parti importanti nel romanzo, qualcuna perfino decisiva. Determinante nelle indagini sarà un capitano delle guardie che affianca il Signore di Notte aiutandolo a dipanare una matassa parecchio complessa.

Così, passando tra disastri, colpi di scena, agguati e quant’altro il Signore di Notte e il suo capitano riusciranno ad arrivare alla soluzione del giallo, una soluzione sorprendente e degno corollario di una trama coinvolgente alla quale si aggiungono curiosità, particolari, aneddoti sui costumi e le vicende dell’epoca, che inquadrano il racconto nella dimensione storica dell’antica Serenissima assunta quasi a protagonista silenziosa.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Gustavo Vitali

Un giallo nella Venezia del 1605Gustavo Vitali

Il protagonista è Francesco Barbarigo, un magistrato borioso e arrogantello che si ritrova ad indagare sulla morte di Nicolo Duodo, patrizio dalle precarie condizioni economiche, che viene trovato morto nella sua sporca e disordinata dimora. Segue alcune piste, ma non ha intuizioni, né l’esperienza per affrontare al meglio questa criptica situazione. Si affiderà all’aiuto di altri personaggi, tra cui il capitano Stella che ha tutto quello che a lui manca. Il libro è ambientato nella Venezia del 1605 e, leggendolo, avremo proprio la sensazione di essere trasportati in quel periodo. L’autore riesce a intrecciare alla perfezione gli eventi del racconto con gli approfondimenti e le spiegazioni storiche. Via via che i vari personaggi si imbattono in abitudini, leggi o elementi culturali dell’epoca, Gustavo Vitali ci rende edotti su tali aspetti, senza farci sentire il distacco dal romanzo: anzi usa gli approfondimenti storici per dare forza al romanzo e viceversa. Ci racconta dello sviluppo politico della Serenissima, le distinzioni tra patrizi e cittadini, l’evoluzione delle imbarcazioni che navigano nei canali di Venezia e di quelle che partono per gli scambi commerciali, della prostituzione, delle feste, degli abiti e di tantissimi altri dettagli che ci fanno vivere appieno il clima del romanzo ... Continua…

Piace a 0 persone

Registrati o Accedi per commentare.

Gustavo Vitali

“IL SIGNORE DI NOTTE” colpi di scena e un insolito amore nel giallo di Gustavo VitaliGustavo Vitali

DICONO DEL LIBRO Ho finito di leggere il tuo libro Il Signore di Notte e mi è piaciuto molto. Sei bravo a scrivere di storia e anche a dare ritmo alle azioni, oltre che a dare continuità tra l’una e l’altra. Insomma bravo! Racconto coinvolgente fin dalle prime battute, la cui trama si interseca, arricchendosi, sia di cenni storici che di “vita di tutti i giorni”, tanto da offrire l’approfondimento culturale della Serenissima di inizio 1600 Un romanzo ben scritto, una storia di intrigo e passione nella Venezia del 1500. L’ autore ha giocato sull’originalità dei discorsi indiretti, che, usati nel momento giusto, possono arricchire la narrazione Continua…

Piace a 0 persone

Registrati o Accedi per commentare.

Gustavo Vitali

Un giallo nella Venezia del ‘600. Il Signore di Notte di Gustavo VitaliGustavo Vitali

Occasione ghiotta per gli amanti del giallo storico è Il Signore di Notte. Di storia ce n’è tanta nel romanzo ambientato nella Venezia del Seicento, opera prima di Gustavo Vitali. Lo scrittore si definisce esordiente, tuttavia rivela la stoffa di un narratore navigato. Ancora nel pieno del suo fulgore, dopo i fasti dei secoli precedenti che l’avevano consacrata potenza commerciale, e non solo, del Mediterraneo, la Repubblica di Venezia nel XVII secolo vanta il suo dominio politico su tutto l’Adriatico orientale e quello commerciale su territori molto più ampi. Questo è il quadro storico che offre la scena al misterioso delitto del patrizio Nicolo Duolo, di cui Francesco Barbarigo, il Signore di Notte al Criminal, uno dei sei magistrati capi della polizia incaricati di tutelare l’ordine pubblico nel territorio urbano, è deciso a trovare a tutti i costi il colpevole, assumendo in prima persona il ruolo di investigatore ... Continua…

Piace a 0 persone

Registrati o Accedi per commentare.