Oltre ogni dimensione

Soltanto all’età di quindici anni Emanuele entra a conoscenza del carattere magico del Regno, un mondo caratterizzato da pozioni, arte, baratti e rivalità storiche. Animato da motivazioni familiari e dall’acceso conflitto tra le due fazioni, Ferventi e Incontaminati, il ragazzo farà di tutto pur di annientare questi ultimi, responsabili della morte della madre, e trovare assieme ai suoi quattro amici il Remedium, l’ambito libro che offre soluzioni a tutto fuorché alla morte. Tuttavia questa ricerca sarà più complicata del previsto. La presenza nel gruppo di un ignoto Traditore e di un Veggente dai dubbi intenti comporterà diffidenze e allontanamenti. Ma Emanuele non si darà per vinto, neanche dopo la perdita di Bianca, l’amata dall’animo oscuro e misterioso. Appena capirà che forse c’è ancora una speranza per lei, rivedrà tutti i suoi obiettivi e visiterà nuove dimensioni, disposto a fronteggiare i mostri inquietanti e le atroci visioni del Mondo Maledetto pur di salvarla e scoprire il vero ruolo dei suoi presunti amici.

Ilaria Martini Commento dell'autore

Dalla prima ispirazione sul romanzo alla sua stesura effettiva sono intercorsi 5-6 anni. Da principio sapevo soltanto che volevo scrivere una delle mie solite storie romantiche in un contesto diverso (possibilmente fantastico/ onirico). Poi, mentre studiavo i conflitti territoriali arabo-israeliani al liceo, iniziai a pensare alle dinamiche tra le due fazioni magiche e a ragionare sul problema del mutuo riconoscimento e sulle caratteristiche diametralmente opposte che avrebbero dovuto avere Ferventi e Incontaminati, concludendo che sarebbero stati questi ultimi a dare il via alle persecuzioni, in quanto “i primi arrivati”.

L’idea di creare un Mondo maledetto mi è venuta in seguito, ritrovando un disegno fatto quando avevo 10 anni, di una ragazzina all’interno di un edificio pieno di specchi. Riguardandolo, ho voluto attribuirgli una connotazione più filosofica e psicologica e delineare quel mondo come una dimensione caotica, dove gli attacchi sono solo di tipo mentale, basati su ricordi e inquietanti visioni che confondono il modo di percepire la realtà. Lì il pericolo è di smarrire completamente la moralità: senza quella, sei condannato al Regno dei morti.

 

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli