La vita facile

Compra su Amazon

La vita facile
Autore
Richard Price
Pubblicazione
02/12/2016
Valutazione
1
Eric possiede quanto di peggio un trentacinquenne possa avere: un po’ di talento e qualche abilità. Prima di arrivare nel Lower East Side, il quartiere di New York dove le sinagoghe sono ormai accerchiate da rivendite di falafel, sex shop e negozi di patacche bollywoodiane, ha pubblicato un racconto su una rivista letteraria. Ma sono passati quasi dieci anni da allora, e il suo sogno di una vita facile è andato definitivamente a farsi benedire.
Ora campicchia dirigendo il «Berkmann», «un ristorante travestito da teatro travestito da nostalgia», e non sa come uscire da in un guaio davvero grosso.
Era con Ike, il barista, e un amico in giro per locali, quando Ike si è accasciato al suolo, stecchito da un colpo di pistola. Per Eric, a sparare sono stati due balordi, ma due testimoni dicono di avervisto proprio lui, il direttore del «Berkmann», aggirarsi sul luogo del delitto con un oggetto metallico in mano che aveva tutta l’aria di essere una pistola.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Il Consigliere Letterario

Nel Lower East SideIl Consigliere Letterario

Lo scenario di La vita facile, travolgente romanzo di Richard Price sempre sospeso tra i toni cupi del dramma, quelli leggeri ma assai amari della commedia (nera e di costume) e quelli disincantati della disamina sociologica. Nel dare vita a un angolo di New York che somiglia al relitto di una nave alla deriva, che richiama l’incurabile solitudine di una terra desolata estranea ai suoi stessi abitanti Continua…

Piace a 0 persone

Registrati o Accedi per commentare.

Altri libri di

Balene bianche

Balene bianche di

Billy Graves, John Pavlicek, Jimmy Sheridan, Yasmeen Assaf-Doyle e Redman Brown sono i superstiti dei Wild Geese. Erano sette un tempo, ma due si sono persi per strada, il primo definitivamente dopo aver fumato per una vita tre pacchetti di sigarette al giorno, il secondo sperduto in qualche angolo dell’Arizona a godersi la meritata pensione. Intorno alla metà degli anni Novanta erano la ...