I russi sono matti: Corso sintetico di letteratura russa (1820 - 1991)

Compra su Amazon

I russi sono matti: Corso sintetico di letteratura russa (1820 - 1991)
Autore
Paolo Nori
Pubblicazione
03/09/2019

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Paolo Nori

La grande Russia portatile

La grande Russia portatile di Paolo Nori Salani Editore

Viaggio sentimentale nel paese degli zar dei soviet, dei nuovi ricchi e nella più bella letteratura del mondo  «Ho cominciato a studiare russo nell’autunno del 1988, trent’anni fa, e, anche se ero già adulto, avevo venticinque anni, per me la Russia è stato il posto dove sono diventato grande. Ci sono arrivato nel 1991 , quando era ancora Unione Sovietic a, ero là durante la rivoluzione ...

Come è andata veramente tra Mascia e Orso

Come è andata veramente tra Mascia e Orso di Paolo Nori Gallucci

“C’è un signore russo che era giovane duecento anni fa che una volta, a Parigi, aveva detto che la Russia è quel paese dove le favole sono allegre e le canzoni tristi. Be’, questa è una raccolta di favole allegre, anche se alcune un po’ fanno paura, perlomeno a me, fanno paura, e sono favole allegre che hanno la caratteristica che non le ha scritte nessuno”. Paolo Nori

La bambina fulminante (Narrativa Ragazzi)

La bambina fulminante (Narrativa Ragazzi) di Paolo Nori Rizzoli

La bambina fulminante è la storia di Ada, che è una bambina di dieci anni che si accorge che quando tira degli accidenti a qualcuno (in rima), quegli accidenti là arrivano (valgono solo quelli in rima). Allora Ada si trova con delle maestre un po’ pedanti che stanno a casa cinque giorni per dei mal di testa improvvisi, con dei compagni di classe un po’ sbruffoni che si spaccan le gambe a sciare...

Bassotuba non c'è

Bassotuba non c'è di Paolo Nori MONDADORI

Parma, fine anni Novanta. Learco Ferrari, laureato in letteratura russa, suona la tromba e lavora part time come magazziniere. Tra una traduzione, una consegna e una prova con la band, cerca anche di scrivere libri. E soprattutto rimpiange i tempi in cui Bassotuba stava con lui, ora che se n'è andata… Nel racconto in prima persona delle minuscole vicende di Learco scorre un vero romanzo ...