LA DONNA SOLA - 1757

Compra su Amazon

LA DONNA SOLA - 1757
Autore
Carlo Goldoni
Pubblicazione
05/06/2021

La presente Commedia, di cinque Atti in versi Martelliani, fu per la prima volta rappresentata in
Venezia nel Carnovale dell'anno 1757.

La donna sola è un'opera teatrale in versi martelliani in 5 atti di Carlo Goldoni del 1757 messa in scena per la prima volta, con grande riscontro da parte del pubblico[1], a Venezia nel periodo di Carnevale di quell'anno. La commedia risulta particolarmente innovativa e originale per l'invenzione scenica di un unico personaggio femminile circondato da ben sei personaggi maschili[2], oltre ai servitori, anch'essi tutti uomini.

Per il personaggio della protagonista, il commediografo veneziano si ispirò all'attrice Caterina Bresciani, come raccontato nei suoi Mémoires: La signora Bresciani, che recitava sempre le prime parti e godeva una stima ben meritata, non tralasciava d’avere anche lei i suoi difetti. Aveva fra l’altre cose un’estrema gelosia delle sue compagne, né poteva soffrire che verun’altra attrice riportasse applausi. Mi dispiaceva una ridicolezza di tal sorte nella signora Bresciani; onde ricorsi al mio costume di punire con dolcezza i miei attori, quando mi recavano dispiacere. Composi perciò una commedia nella quale non c’era che una sola donna, poiché tanto nel titolo come nel soggetto volevo dire alla signora Bresciani: - Volevi esser sola; eccoti contenta. - A dir vero ella aveva molto ingegno, onde non si sentì burlata; anzi trovò la commedia di suo gusto e vi si prestò con buona grazia e con affetto.



Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Carlo Goldoni

Le smanie per la villeggiatura: (Annotato - con antologia della critica)

Le smanie per la villeggiatura: (Annotato - con antologia della critica) di Carlo Goldoni

Composta nel 1761 e rappresentata per la prima volta a Venezia nello stesso anno, la commedia è uno dei capolavori goldoniani e fa parte della Trilogia della villeggiatura. Ambientata a Livorno, essa rappresenta la vicenda amorosa dei due protagonisti nella cornice di un ambiente borghese che aspira a emulare le abitudini nobiliari.

L’EREDE FORTUNATA

L’EREDE FORTUNATA di Carlo Goldoni

L’EREDE FORTUNATA è una commedia di Carlo Goldoni

Il ventaglio

Il ventaglio di Carlo Goldoni Bauer Books

La scena è posta in un villaggio del Milanese: nella piazza si vedono le botteghe del calzolaio, dell'oste, dello speziale, della merciaia e alcune case. Evaristo dopo aver bevuto il caffè con il Barone del Cedro, si prepara ad andare a caccia. Passando davanti alla palazzina saluta Candida, di cui è innamorato. La giovane rispondendo con un inchino lascia cadere il ventaglio che si rompe. ...

L'adulatore

L'adulatore di Carlo Goldoni

L'adulatore è un'opera teatrale in prosa in tre atti di Carlo Goldoni scritta nel 1750 e messa in scena per la prima volta a Mantova durante la primavera dello stesso anno con scarso successo[1]. Si tratta di una delle 16 commedie nuove che l'autore si era impegnato a scrivere in un anno per l'impresario Girolamo Medebach. Per il tema, il commediografo veneziano trasse ispirazione da ...

LE MASSERE

LE MASSERE di Carlo Goldoni

LE MASSERE è una commedia di Carlo Goldoni

La locandiera

La locandiera di Carlo Goldoni Sinapsi Editore

Scritta nel 1751 e portata in scena per la prima volta nel 1753 al teatro Sant'Angelo di Venezia, La locandiera è senza dubbio la commedia goldoniana più amata e rappresentata nel mondo. Con questo lucido ritratto di una società in crisi, Goldoni ci regala un personaggio che, in netto contrasto con il passato, domina la scena utilizzando non solo le arti della seduzione femminile, ma ...