Anche i byte hanno un'anima

vShangai è una metropoli virtuale di milioni di abitanti, che in passato è sempre stata baciata dal sole, la cui popolazione viveva serena e tranquilla, senza disagi, attraversando i secoli seguendo i più avanzati algoritmi di illusione di libero arbitrio. Ma da qualche tempo qualcosa è cambiato. Qualcosa di malsano si è insinuato nel sistema hardware & software in cui vShangai è stata allocata, e da allora nulla è stato come prima. La pioggia digitale che imperversa sulla città da qualche settimana non accenna a diminuire, anzi, è sempre più forte ed insidiosa. I cittadini sono irascibili e nervosi. E' come se ogni attività fosse dominata da una coltre di malvagità che colpisce tutti, esseri senzienti e non, byte e strutture di memoria più avanzate, dai software di sistema più basilari alle applicazioni più complesse. Qualcosa, o qualcuno, sta minacciando la città. E' un nemico potente ed implacabile, che rimane nell'ombra, che si camuffa, che muta continuamente per far perdere le proprie tracce. Il suo obiettivo è quello di conquistare il vostro sistema, che si tratti di un notebook, di uno smartphone o di un tablet. Ed il raggiungimento di tale obiettivo è molto vicino.

Ma c'è un'entità, forse con permessi più alti rispetto alle altre, che decide di opporsi a questo stato di cose. Il suo compito non è affatto semplice, ed avrà bisogno dell'aiuto di un amico, per riuscire nel suo intento. Il destino dell'hardware e del software, del loro universo, è nelle sue mani. Ci riuscirà?



"Anche i byte hanno un'anima" è il secondo ebook pubblicato da Damiani Liborio Igor su Amazon. E' un racconto breve di fantascienza, che prende libera ispirazione da film come Inception e Matrix. Nei suoi racconti, Igor parla di byte dotati di una loro vita propria ed hanno una visione del mondo (del loro e del nostro) del tutto unica e particolare. Vivendo all'interno di tutti i nostri device digitali - esattamente come noi viviamo sul nostro pianeta - essi provano emozioni, come ogni creatura intelligente. Possono essere felici o tristi. Ed hanno uno spiccato senso del dovere, nei confronti del sistema operativo ospitante.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo