Terroristi nella storia antica. Atti di terrorismo nell'antichità romana

Compra su Amazon

Terroristi nella storia antica. Atti di terrorismo nell'antichità romana
Autore
Luca Montecchio
Pubblicazione
14/09/2018
Valutazione
1
Categorie
La parola terrorismo ha origine dal termine latino terror che significa alicui terrorem ferre, propriamente «portare terrore a qualcuno» ma anche «terrorizzare qualcuno». Per parlare di terrorismo servono alcuni presupposti: manifestazioni in atti violenti di distruzione destinate a intimidire e terrorizzare la popolazione, provocando perdite umane e danni materiali; chi agisce – singoli o organizzazioni – non lo fa per interesse personale (vendetta, arricchimento o follia); i membri di un’organizzazione criminale cercano di commettere atti violenti senza essere identificati; l’atto terrorista è, seppur sui generis, di carattere politico dal momento che l’organizzazione pretende di distruggere l’ordine sociale e politico esistente o obbligare il potere a cambiare una decisione presa. È possibile supporre l’esistenza di forme e/o atti di terrorismo in epoca antica? Sì, senza dubbio. Tuttavia si deve evitare di confondere le epoche e di cadere nell’errore di applicare aspetti e caratteri di questioni contemporanee alla storia antica. Nel corso della storia romana annoveriamo vari episodi che possono essere considerati come «atti terroristici». La storiografia, fino a ora, li ha valutati meri «atti di guerra», ma una rilettura è necessaria.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Sara

Terroristi nella storia di ieri e di oggiSara

Un saggio preciso dal punto di vista storico, con una ricchissima documentazione a sostegno di una trattazione particolareggiata, che sarebbe riduttivo definire "divulgativa". Unica pecca la prosa molto densa, che richiede un costante sforzo d'attenzione. Continua…

Registrati o Accedi per commentare.

Altri libri di Luca Montecchio

Tradimento e traditori nella Tarda antichità (Saggistica)

Tradimento e traditori nella Tarda antichità (Saggistica) di Luca Montecchio Graphe.it

Il tradimento e i traditori possono essere variamente considerati. Il tradimento come un tentativo di esorcizzare un governo oppressivo o come un atto deplorevole; i traditori come eroi, liberatori, banditi a seconda dei punti di vista. Il convegno  Tradimento e traditori nella tarda antichità  ha analizzato, in un’ottica interdisciplinare, il fenomeno nel periodo dell’antichità tarda all’...