I Viandanti

Edoardo lavora per il noto Gallerista Morgante, che improvvisamente scompare. Una ragazza strana, Regina, avverte Edoardo. È in pericolo, meglio nascondersi. Morgante ha scherzato con il fuoco, giocando a fare il Satanista. Regina mette in scena una sorta di Esorcismo, per scacciare Chi non avrebbe dovuto essere chiamato, e se ne va, lasciandolo solo e disoccupato.Poi, una tamarra, Lola, lo assume come Messo. Deve consegnare lettere, che possono essere mortali per chi le riceve, Lui è incapace di opporsi agli ordini che lo portano lontano, nel tempo e nello spazio, coinvolto in una sorta di Grande Gioco non umano, da Berlino assediata dai Russi, nel 1945, a Istambul dei tempi di Solimano. Il pavido Edoardo porta a termine il suo lavoro, e avrà il suo premio. Si ritrova nella stessa mattina in cui tutto ha avuto inizio, e. quando arriva dalla pioggia una ragazza strana, Edoardo prova un tuffo al cuore. Il premio potrebbe essere la dimenticanza e, forse, l'amore.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli