Racconti della gente immortale

Questo libro contiene tre racconti collegati l'un l'altro da un filo filosofico-letterario più che logico e cronologico; tre storie di tre personaggi enigmatici (dal Dio creatore del primo racconto all'uomo racchiuso nella propria dicotomia, fino all'ambiguo menzognere di cui è detto nell'ultimo sperimentalissimo brano), protagonisti incerti e sfocati in grado di raccogliere al proprio interno il sunto di quelli che sono i caratteri di un'umanità che ardentemente cerca di svincolarsi dai propri limiti, fondandosi sia su vaghe nozioni di scienza sia su una dubbia consapevolezza di sé.

E', questa, un'opera in grado di generare innumerevoli quesiti nella mente del lettore, senza tuttavia risolverne alcuno: è un "pasticcio di pensieri ed emozioni" capace di saziare ed al contempo generare uno spropositato appetito di qualcosa che, in realtà, lascia soltanto intuire in maniera astratta ed attraente. E' una promessa di estasi.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo