I torrenti del cielo

"I Torrenti del cielo" è una raccolta di racconti fantasy. L'acqua scendeva lambendo un grosso muro di pietra nera. Guardavi quelle masse rocciose, graffiate da antichi scalpelli e ti domandavi quanta fatica fosse costata per strapparli dalla montagna e per portarli lì, a difesa di chissà quale famiglia. Gli edifici erano regolari e massicci. La pioggia seguiva la strada percorsa parecchio tempo prima da tagliapietre muscolosi. Osservavo quelle case e mi figuravo quegli uomini sudati, intenti a squadrare pezzi di roccia, per portare a regolarità la natura.

Quando era nata Gandhir? Cosa ci aveva spinto ad abitare questa zona?
Rigagnoli di acqua pura si lanciavano dai tetti, come sparvieri sulla preda. Alzavo il viso e gocce fredde mi accecavano per un istante. Ero bagnato e i miei abiti odoravano di stantio, il calore del mio corpo faceva trasudare la feltrosa lana del mio mantello. Lanterne dalla luce rossastra creavano uno sbiadito chiarore per lo strettissimo vicolo. Lo spazio era talmente angusto che avrei avuto difficoltà a sfoderare la mia spada.
Il nero lucido delle case, il fuoco rosso delle lampade che si rifletteva nelle pozzanghere fangose, gocce argentee, che mi inumidivano gli occhi.
Era ora di mettersi al caldo ed all'asciutto. Cosa ci facevo ancora per strada? Avevo voglia di pensare e più si sta scomodi, più le cose ti scivolano dentro e si incastrano ben bene, nella tua testa.
Ombre delittuose si annidavano in angusti spazzi bui, pronte a scattare, riprendendo le loro originarie e mostruose dimensioni.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo