Futilità

Ugo insegna storia dell’arte all’università; Chiara, sua moglie, lavora in ospedale. Nell’appartamento di fianco al loro, vive un collega di Chiara, più giovane, che, con il beneplacito di Ugo e l’abitudine di Chiara, campicchia sui resti della formidabile coppia che i due sono stati. Ugo contrae il malessere che coglie molti uomini al raggiungimento della mezza età: la paura dell’invecchiamento come crepuscolo della seduzione e declino dell’erotismo. Si trasferisce per un anno a Parigi, dove s’innamora di Sofia, molto più giovane di lui, affascinato dall’idea di avere una seconda possibilità. A differenza di Chiara, Sofia però aspira a una condivisione completa di tempo e di pensieri. Tra una vita elegante e noiosa e il demone del dongiovannismo, ben presto Ugo si troverà di fronte a scelte radicali. In mezzo alle tempeste d’amore ci sono anche quelle del lavoro, di una vita accademica cosparsa di tranelli e pettegolezzi, di una mondanità intellettuale fatua e maligna. Con l’Italia degli anni Novanta che sta cambiando, una generazione di intellettuali cinquantenni si rifiuta di diventare adulta, rifugiandosi nella futilità.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

RecensioniLibri.org

Futilità | Francesco FiorentinoRecensioniLibri.org

In questo lavoro, lineare ma complicato, in cui l’autore non nasconde l’amore verso la letteratura francese citando qua e là Balzac, Sartre, Proust, Francesco Fiorentino rivela senza peli sulla lingua la vacuità di gran parte delle azioni che compiamo nella vita, che ci distolgono dal fine ultimo e principale che dovrebbe essere la ricerca – e poi la custodia – de Le Grand Amour. Continua…

Registrati o Accedi per commentare.

Altri libri di Francesco Fiorentino

IL FIGLIO DEL TEMPO: IL SISTEMA (ROMANZO Vol. 1)

IL FIGLIO DEL TEMPO: IL SISTEMA (ROMANZO Vol. 1) di Francesco Fiorentino

La rosa. I petali mafiosi , con apparati collusi, sul velluto la rosa. Tossici steli, spine vere, su rose famiglie neri veli. Romanzo ambientato in Campania, nasce causa scarico dei "rifiuti Tossici, quindi collusioni Sistemiche: Massoneria, Servizi Segreti, Camorra. I fatti riportati, anche se con capillari strategie, sono frutto della solo fantasia del sottoscritto Autore. Collusioni che, ...

Scritti varii di letteratura, filosofia e critica

Scritti varii di letteratura, filosofia e critica di Francesco Fiorentino HardPress

This is a reproduction of a classic text optimised for kindle devices. We have endeavoured to create this version as close to the original artefact as possible. Although occasionally there may be certain imperfections with these old texts, we believe they deserve to be made available for future generations to enjoy.

Il filo del male (Farfalle)

Il filo del male (Farfalle) di Francesco Fiorentino Marsilio

1958, Trieste. In un condominio di lusso viene trovato il corpo straziato di una bambina. È la figlia del sindaco e l'inchiesta si intreccia con il conflitto per il potere in città. Nell'umido marzo triestino che resiste alla primavera, è inviato a risolvere il caso il tenente-colonnello Augusto Trani che, rinnegando il padre ebreo e gerarca fascista, era partito da Trieste prima della guerra. ...

Il sintomo (Farfalle)

Il sintomo (Farfalle) di Francesco Fiorentino Marsilio

Nella Napoli del post terremoto, il clan che controlla i Quartieri Spagnoli è decapitato da due strane stragi. La polizia brancola nel buio, e in Questura si scatena una lotta intestina dalla quale esce sconfitto Ruoppolo, vecchio poliziotto disilluso che continua le indagini in proprio. Ma indagano anche un ambizioso praticante notaio, Spoto, testimone casuale della strage, e il viceprefetto ...