Vite Parallele

La vicenda ruota attorno a Rebecca, una giovane universitaria veneziana che non è completamente soddisfatta della propria vita. Si rifugia per questo nei film, che sono la sua valvola di sfogo e la distrazione da una quotidianità che vorrebbe fosse differente. Ha una vera ossessione per Gabriel Jackson, un attore emergente con cui sente di avere un misterioso legame.

Durante una passeggiata, sognando ad occhi aperti, la ragazza vede in maniera nitida l'uomo e le sembra quasi di poterlo toccare. Una forza improvvisa la scuote e le fa perdere i sensi. Si risveglia in una stanza che non è la sua, in un corpo che non le appartiene. Quello di Gabriel appunto, il quale a sua volta si ritrova a Venezia con le sembianze di Rebecca.

Grazie all'aiuto della sorella della giovane, Jane, Gabriel riesce a portare a termine gli impegni di Rebecca, la quale invece si giostrerà con difficoltà tra première ed interviste. La situazione torna alla normalità nel momento in cui i due riescono a comunicare telefonicamente: ritornano come per magia nei loro corpi, la l'esperienza li ha cambiati completamente.

Le sensazioni e i pensieri che hanno condiviso in quel breve periodo fanno sì che entrambi sentano di volersi conoscere per davvero.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo