La ragazza di Venezia

Compra su Amazon

La ragazza di Venezia
Autore
Simone Scala
Editore
0111 Edizioni
Pubblicazione
8 gennaio 2014
Categorie
Alissa è una giovane operaia dalla bellezza prorompente che perde il lavoro a causa della crisi economica. Un giorno trova un teschio di cristallo vicino alla sua casa. Questi le dice di essere Zilkor, il dio del lavoro, e le propone una scommessa impossibile: riuscire a trovare un lavoro così fuori dalla norma da farlo passare alla storia, che non sia mai stato svolto prima da una donna. In cambio di gloria, fama e ricchezza. Alissa accetta la scommessa, e si catapulta in una discesa agli inferi fra i lavori più umilianti e in una serie di disavventure che la condurranno a Venezia, dove inizierà tutta un'altra storia... "La Ragazza di Venezia" è una fiaba moderna sullo sfruttamento del lavoro, la tentazione del potere e la condizione femminile nel nostro Paese. E' fotografia dolceamara, grido silenzioso di quello che eravamo e di quello che purtroppo ancora siamo. Nella speranza di un domani migliore.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Simone Scala

Lo Sterminio (Wizards & Blackholes)

Lo Sterminio (Wizards & Blackholes) di

Terre Occidentali. Inverno. Terza Guerra fra uomini e orchi nel giro di mezzo secolo. La peggiore. Guerra totale, di sterminio. E l’esercito orchesco, comandato da Hogor, avanza su tutta la linea del fronte mentre gli uomini sono in grande difficoltà. La loro stessa capitale, Ethis, è in grave pericolo. Una donna, Shira, e sua nipote Jokyka lottano disperatamente nel piccolo villaggio di Ayrshi...

Il Visitatore: 4 (Wizards & Blackholes)

Il Visitatore: 4 (Wizards & Blackholes) di

Un'astronave perde il controllo ed effettua un atterraggio di emergenza in uno strano pianeta per lo più coperto da un curioso liquido azzurro ed abitato da bizzarri animali con appena quattro arti. Sul pianeta splende un solo sole e tutto sembra essere governato dalla violenza. Riuscirà il visitatore a tornare a casa?