Il Male Della Mente

Compra su Amazon

Il Male Della Mente
Autore
Eva Gianella
Pubblicazione
9 ottobre 2013
Categorie
Un gruppo di ragazzi che vivono in un paesino chiamato Volano, grande quanto una strada con non più di cento abitanti, e chiamati i ragazzi della GIVO, i Giovani di Volano, affronta una serie di avventure, raccontate dalla viva voce del personaggio testimone, un ragazzino di soli tredici anni. Questi, capeggiati dal "Lucignolo” di turno, senza che ne abbiano piena coscienza, sono spinti per gioco e per scommessa, a commettere una serie d'impressionanti reati, tra i quali anche due omicidi. Sullo sfondo, i genitori, del tutto assenti e in buona parte responsabili di quel che accade.
Centrale, invece, il diario dove si mostra la vita di un adolescente, diviso tra la sua malattia, che non sa spiegarsi, e il suo gruppo di amici che lo attira e lo confonde allo stesso tempo e che riuscirà a condurlo in un meccanismo di pura perversione da cui sarà impossibile uscire.
L'arrivo di un nuovo ragazzo, spezzerà un equilibrio già fragile, trasformando i rapporti in un vincolo pericolosamente più forte di qualsiasi amicizia.
Le uniche persone con cui l'adolescente riesce ad aprirsi sono la sua psicologa e un insolito libraio. La Dottoressa Rossi in un primo momento, sembra una figura molto importante, poi il ragazzino inizia a non fidarsi più di lei: a volte gli sembra di non conoscerla bene, a volte di non conoscerla affatto, altre di non averla mai conosciuta, e decide di allontanarsene.
Il libraio è un anziano signore che come una sorta di "Grillo parlante”, lo aiuta a riflettere e a evitare di essere travolto dai fatti terribili di cui i suoi compagni si stanno macchiando. L'uomo sembra voglia dire qualcosa d'importante non solo a lui ma anche al lettore, parlando attraverso i libri che consiglia a Samuele, il nome del ragazzino, nome che nel libro non verrà mai menzionato.
Il proprietario della libreria Buk, in Via Volano Centro, è il vero contraltare di una vicenda fosca e angosciante, che, tuttavia, si fa sempre più sfuggente: non si riesce mai ad afferrarla, a capirla in pieno, e il giovane narratore ne aumenta la confusione descrivendolo prima come un nonno, poi come un padre, e infine come un possibile fratello. La verità, però, è lì davanti agli occhi.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli