Stazione 27: 1 (The Tube)

Compra su Amazon

Stazione 27: 1 (The Tube)
Autore
Franco Forte
Editore
Delos Digital
Pubblicazione
1 ottobre 2013
Categorie
RACCONTO LUNGO - Vuoi vivere? Allora non scendere da quel treno...

Siamo nella metropolitana di una città non precisata. Il mondo finisce mentre Milo, il nostro protagonista, si trova a bordo di un treno, senza che lui lo sappia. L'epidemia si è diffusa, e il mondo è in guerra con i morti viventi. Quando i passeggeri scendono, scoprono che le stazioni sono invase dagli zombie. Milo, insieme a un manipolo di passeggeri, si rifugia in un treno della metropolitana. Con loro c'è il conducente, che fa partire il convoglio. Ma cosa troveranno alle prossime fermate? E perché, una volta giunti al capolinea, la metropolitana sembra non finire mai e proseguire in un viaggio d'incubo? Il primo capitolo di una serie narrativa alimentata dai lettori stessi, che potranno contribuirvi partecipando al contest letterario sul forum della Writers Magazine Italia.

Franco Forte nasce a Milano nel 1962. Giornalista, traduttore, sceneggiatore, Editor delle collane edicola Mondadori (Gialli Mondadori, Urania e Segretissimo), ha pubblicato i romanzi Il segno dell'untore, Roma in fiamme, I bastioni del coraggio, Carthago, La Compagnia della Morte, Operazione Copernico, Il figlio del cielo, L'orda d'oro – da cui ha tratto per Mediaset uno sceneggiato tv su Gengis Khan –, tutti editi da Mondadori, e La stretta del Pitone e China killer (Mursia e Tropea). Per Mediaset ha scritto la sceneggiatura di un film tv su Giulio Cesare e ha collaborato alle serie "RIS – Delitti imperfetti” e "Distretto di polizia”. Direttore della rivista Writers Magazine Italia (www.writersmagazine.it), ha pubblicato con Delos Books Il prontuario dello scrittore, un manuale di scrittura creativa per esordienti. Il suo sito: www.franco-forte.it

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Franco Forte

Carthago: Annibale contro Scipione l'Africano (Omnibus)

Carthago: Annibale contro Scipione l'Africano (Omnibus) di

Nel 218 a.C. Cartagine non è più la potenza che ha regnato incontrastata per cinquecento anni sul Mediterraneo: la disfatta patita nella Prima guerra punica ha fatto di Roma la nuova signora dei mari e delle terre conosciute fino a Oriente. L'orgoglio dei cartaginesi, però, reclama vendetta. Il giovane Annibale, cresciuto nell'odio per i romani, decide di sfidare apertamente l'Urbe e at...

Roma in fiamme: Nerone, principe di splendore e perdizione (Omnibus)

Roma in fiamme: Nerone, principe di splendore e perdizione (Omnibus) di

È da poco spuntata l'alba quando la levatrice accoglie dal grembo di Agrippina il piccolo Nerone. Nonostante sia un freddo giorno di gennaio, il cielo è terso e il sole illumina il neonato mentre si trova ancora nell'abbraccio della levatrice. Non c'è alcun dubbio, l'auspicio è quanto mai favorevole: Lucio Domizio Enobardo - Nerone, come vuole la madre - è un predestinato. Erediterà la forza e ...

Cesare il conquistatore. Alle sorgenti della vita

Cesare il conquistatore. Alle sorgenti della vita di

Giulio Cesare non è morto, durante la congiura delle Idi di marzo. Stanco della vita fatta di intrighi politici, corruzione e continui scontri con i senatori della Curia, ha inscenato la propria morte insieme a Bruto. E dopo essere scomparso dalla vita politica di Roma, è tornato al comando di un manipolo di uomini ben addestrati e pronti a tutto, la Legio Caesaris, con l'intento di esplorare l...

Fame (Chew-9)

Fame (Chew-9) di

RACCONTO LUNGO (29 pagine) - FANTASCIENZA - Un nuovo capitolo della saga di fantascienza del millennio, da parte del suo creatoreIl Chew-9, la droga del benessere, può fare qualsiasi cosa. E forse senza neppure che siano le persone che ne abusano a sfruttarla per i loro scopi. Forse il Chew-9 è una vera e propria entità, che può diffondersi nei corpi e contagiare il genere umano come una creatu...

Cesare l'immortale

Cesare l'immortale di

Perché, poco prima delle Idi di marzo, il giorno fatidico in cui venne ucciso, Giulio Cesare rinunciò a essere accompagnato dalla scorta? E perché proprio Bruto e Decimo, gli uomini più vicini al dittatore, avrebbero dovuto desiderarne e organizzarne la fine? Perché, mentre si recava alla Curia, il dittatore di Roma ignorò tutti coloro che lo avvertivano che sarebbe stato vittima di un complott...

Parola di scrittore (I coriandoli)

Parola di scrittore (I coriandoli) di

SAGGIO (30 pagine) - SCRITTURA CREATIVA - Le citazioni più belle dei grandi narratori, rivolte agli scrittori d'oggiChi, meglio di uno scrittore, può condensare in poche parole pensieri, umori, stati d'animo, emozioni? E, soprattutto, chi può farlo in modo evocativo, intelligente, ispirato, divertente, con talento, per incuriosire e farci restare sgomenti, a pensare sui concetti espressi, sopra...