Il Responso di Diadrel

Mondi fiabeschi e magici poteri accompagnano i personaggi di questo racconto e da uno di questi magici poteri, scaturito dalla sacra corona di Diadrel, verrà rivelata al Reggente di Tutte le Terre Conosciute la propria compagna. Ma perché tutto ciò non avvenga, Orfur, Signore dell'inganno, trama e agisce affinché il suo oscuro disegno di potere su tutte le genti delle Terre Conosciute abbia a concretizzarsi, egli scatena le sue potentissime forze contro le terre e i popoli degli Uomini, dei Laisfel, dei Pelfunani e delle cento altre razze che il suo spirito malefico intende dominare.
Donanfrel, inconsapevole protagonista di tutto ciò, viene proiettato, senza nemmeno rendersene conto, in un fantasmagorico avvicendarsi di situazioni e di vicissitudini ora assurde ora piacevoli, ora incredibili ora drammatiche. Il suo ristretto mondo montano si apre all'improvviso su mondi fantastici, popolati di esseri altrettanto fantastici. Conosce i Silverleni piccoli abitatori dei boschi, i mitici cavalieri azzurri di Isarin, Signora delle Terre a Ponente, gli immensi Horlug divoraalberi e i biechi Adumanani. Conosce la devastante potenza ipnotica degli Smull, tremende creature della notte. Conosce la saggezza e la malvagità, l'orrido e la bellezza, l'amore e l'odio. Conosce un mondo che solo i sogni più bizzarri e fantasiosi possono creare e far rivivere.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo