Niente può uccidere di più

Le strade di Parigi si tingono di rosso.
Un noto giornalista investigativo italiano, Luciano Serpieri, viene trovato morto subito dopo essere entrato in possesso di informazioni su un segreto progetto spaziale di matrice europea. Stessa sorte è toccata al suo informatore. Ma per i killer gli omicidi sono stati inutili e i problemi sono appena cominciati: la cartella che conteneva i documenti top secret è sparita.
Il caso viene insabbiato, il referto contraffatto: morte naturale.
A Roma, il figlio del giornalista, il ventinovenne Giovanni Serpieri, respinge con rabbia il referto dell'autopsia: non può essersi trattato di infarto. Suo padre è stato ucciso.
Giovanni cerca la verità e finisce in un gioco spietato di potere che coinvolge forze armate di vari governi europei, i loro servizi segreti, mercenari al soldo di multinazionali, terroristi e semplici killer free-lance.
Quando per lui, e per i compagni che lo aiuteranno spesso a costo della vita, sarà troppo tardi per tornare indietro, si rivelerà inutile fuggire anche in capo al mondo.
Perché il nemico numero uno, il satellite Caronte, può stanarli ovunque.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo