Gotico Milanese

Compra su Amazon

Gotico Milanese
Autore
alda Vercesi
Pubblicazione
27 maggio 2013
Categorie
Milano 1963. Nelle strade tra corso Buenos Ayres e la stazione si sente ancora solo parlare italiano, o, piuttosto, parecchi dialetti. Ci sono ancora molte case di ringhiera, ciascuna un piccolo paese nella città. Ci sono i bar dove i pensionati giocano a carte fino alle ore piccole.
C'è l'oratorio di San Gregorio, con le sue brave ragazze molto inquadrate e molto represse, col suo prete, giovane e pieno di fede.
C'è un liceo, coi suoi studenti e professori, ancora del tutto ignari del sessantotto prossimo venturo.
Lisa e Anna hanno 17 anni, sono giovanissime di azione cattolica. Brave studentesse, appassionate di lettura, sognano un grande amore e ascoltano i dischi. Ragazze normali per quei tempi, forse un po' troppo inquadrate, un po' troppo represse.
Ma Lisa fa strani sogni, ha strane esperienze.
Intorno a loro incominciano ad accadere strani fatti. Una loro compagna scompare, un'altra si suicida. La cripta di San Gregorio viene profanata coi resti di una gallina nera.
Nel quartiere un barbone viene malamente assassinato. Spariscono due casalinghe, un impiegato comunale.
Il maresciallo dei carabinieri Caputo non sa che pesci pigliare. Vorrebbe credere alla normale follia di una setta satanica, ma l'indagine lo riporta sempre all'oratorio, al liceo, al prete, a Lisa; e c'è qualcos'altro, qualcosa che non sembra di questa terra e che rischia di scardinare tutte le sue solide certezze sulla realtà in cui è vissuto finora. Troverà un valido aiuto nel proprio nel prete, e poi in una anziana pensionata che vive in un mezzanino pieno di libri. E, se alla fine risolverà il mistero, sarà una soluzione che non potrà mai mettere a verbale.

Il romanzo è basato sulla cosmogonia di H.P.Lovecraft, integrata con elementi rigorosamente tratti dai testi della nostra tradizione esoterica. I miei studi sono di lunga data, ho fatto parte di tre ordini esoterici e conosco in maniera mai abbastanza approfondita l'astrologia e la santa Kabbalà: sono in grado di leggere l'ebraico e posseggo più di un centinaio di testi, da quelli di più alta filosofia ed ascesi a quelli che potrebbero passare per ricettari di amenità

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo