Memorie di un marinaio

Compra su Amazon

Memorie di un marinaio
Autore
Maurizio Massa
Pubblicazione
16 aprile 2013
Categorie
Le storie parallele del pirata Calico Jack Rackam vissuto a cavallo tra il 17° e il 18° secolo e quella contemporanea del marinaio John mostrano la sostanziale continuità di chi naviga, sospinto dal desiderio di una assoluta libertà e dall'amore per la natura, a prescindere da circostanze contingenti quali possono essere il tempo, la tecnologia e persino la legalità e la pietà.
Anche i tesori rappresentano più un mezzo contingente che un fine ultimo, dato che vengono continuamente nascosti, spostati e ancora nascosti e quando potrebbero servire per condurre una vita beata, tutto si rimette in moto alla ricerca di una inafferrabile, mitica libertà che alla fine produce la morte ripetuta nei secoli, anche dopo una possibile metempsicosi.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Maurizio Massa

Apocalisse a Palermo

Apocalisse a Palermo di

Nella seconda metà dell'800, Paolo Puccio e Antilope Rosso incrociano le proprie vite attraverso una visione che fa vivere a ciascuno di loro la vita dell'altro, in luoghi assai diversi e lontanissimi tra loro. L'uno è un fornaio di Palermo, l'altro è un cacciatore e un guerriero Sioux del South Dakota. Sono anni difficili tanto in Sicilia che in America. Due popoli nativi lottano strenuamente...

Il giallo si tinge di nero

Il giallo si tinge di nero di

Due fantasiosi racconti che si svolgono in Sicilia e che prendono spunto dall’indagine sulla misteriosa morte di Antonio Bruni, investigatore privato molto noto a Trapani. La pista seguita dal commissario Pascoli e da Panzalis (uno dei due collaboratori del Bruni) si ingarbuglia come un gomitolo di corda sottile ogni volta che sembrano arrivare a qualcosa. Pian piano appare sempre più evidente...

Wüsterlandia - Una fiaba moderna

Wüsterlandia - Una fiaba moderna di

Libera, figlia di un anarchico idealista, e moglie di un boscaiolo, ha una visione talmente romantica della vita che ha voluto chiamare i propri figli Hänsel e Gretel in omaggio alla fiaba dei fratelli Grimm. Abita, insieme ad altre nove famiglie di altrettanti boscaioli, in un villaggio situato lungo la riva di un fiume, ai margini del bosco della tenuta del conte Goffredo da Gora per cui i...