Salaì - Un giorno con Gian Giacomo Caprotti, detto Salaì

Un romanzo breve sull'eterno conflitto tra amore e odio, spirito e materia, bene e male. Un giorno tra le mura del castello visconteo di Pavia, nell'estate del 1509.

Gian Giacomo Caprotti, detto il Salaì, dall'arabo "Salah" ovvero "diavolo", allievo di Leonardo, è stato sempre considerato un uomo molto particolare. Con il Maestro ebbe un rapporto controverso, testimoniato dal soprannome, ma finì per essere una delle persone a lui più vicine. Forse giovane amante, forse solo allievo, fu spesso usato come modello, per il suo volto androgino anche per soggetti femminili. Salaì, il garzone di bottega, giorno dopo giorno, conquistò l'affetto e la fiducia dell'artista, fino a diventare insostituibile.

Salaì da sempre ha intuizioni e idee che è incapace di comprendere e, dopo tante esitazioni e sotto l'influsso di sostanze che producono visioni e sogni, racconta tutto a Leonardo.

Perché Leonardo da Vinci, scienziato, sapiente e pensatore innovativo con un quoziente d'intelligenza ben superiore alla media, lasciò migliaia di schizzi e disegni delle sue mirabili intuizioni, realizzandone ben poche in concreto?

Quali considerazioni nascono dall'ipotesi che Leonardo da Vinci non sia stato l'unico genio, e se le sue intuizioni fossero dovute ai suggerimenti di un suo discepolo?

Leonardo si confronta con gli studiosi dell'università di Pavia, che già lo avevano coinvolto per i calcoli relativi al Duomo di Pavia; la nuova teoria è di quelle che portano alla scomunica, a porsi contro i dogmi della fede, ma che deve essere investigata.

Dietro la nuova teoria cosa c'era? Genio umano? Intuizioni in stato di trance, o altro. Forse il nostro progredire non è stato solo frutto del genio degli uomini?

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Andrea Garlinzoni

La Rocca di Orino: monografia

La Rocca di Orino: monografia di

LA ROCCA DI ORINOLe prime pagine e disegni di questa monografia sulla Rocca di Orino risalgono al 1969: cinquant’anni fa. Perché è passato così tanto tempo da quella prima sintetica stesura?Le ragioni sono diverse: allora ero un ventenne che non aveva ancora scoperto la vena narrativa e la voglia di scrivere. In secondo luogo, tutto quello che noi quattro amici avevamo fatto, scoperto e viss...

Racconti

Racconti di

RACCONTI raccoglie una decina di novelle e brevi storie.Sono racconti lunghi e corti, che possono tenere compagnia la sera prima di addormentarsi. Sono assaggi per conoscere l’autore e, magari, approfondire l’interesse destato con qualche suo romanzo.Di quali generi e periodi racconta l’autore? In ordine temporale, il primo racconto descrive qualcosa avvenuta nel 1450, l’ultimo, è dei giorni no...

Un uomo, un'epoca: Antologia biografica del Ten. Col. Umberto Maddalena 1894 -1931

Un uomo, un'epoca: Antologia biografica del Ten. Col. Umberto Maddalena 1894 -1931 di

UN UOMO, UN’EPOCAAntologia biografica del Ten. Colonnello Umberto Maddalena (14 dicembre 1884 - 19 marzo 1931)NUOVA VERSIONE - SONO STATI CORRETTI I POSIZIONAMENTI DELLE IMMAGINIL’Antologia biografica fa rivivere le parole e le frasi di libri editi nel 1930, 1931, 1938, ormai quasi introvabili, scritti dal Ten. Colonnello dell’Aviazione Umberto Maddalena e dai suoi compagni di volo: Guido Matti...

Elisabeth Brooks

Elisabeth Brooks di

Elisabeth Brooks 1983, anno di piombo e di sequestri. Perché Elisabeth Brooks, vittima innocente, è stata rapita? Don Vincenzo, alias Vince Contello, boss dei boss di Cosa-Nostra a New York, cosa vuole ottenere con quel rapimento? Perché la First Central Bank deve acquistare una banca in odore di mafia e con un’operazione ritenuta fallimentare? Il dio denaro e l’interesse degli azionisti dell...

Il castello delle Dame

Il castello delle Dame di

1513 - 2013 Il castello delle Dame celebra i 500 anni. I Besnard sono una famiglia dell’alta borghesia di Parigi, che partecipa da protagonista alla storia francese, fin dal lontano 1790; alcuni di loro sono anche degli scienziati. La rivoluzione, le guerre, la loro crescente potenza industriale e le loro ricerche scientifiche, tra le quali una diventa affannosa, febbrile e, infine, porta con ...

Bianca Maria Sforza: una biografia

Bianca Maria Sforza: una biografia di

Bianca Maria Sforza, una biografiaNello sviluppare il Romanzo “Quelli del Ducato” e il Saggio “Il Castello di Milano: come e quando sorse, com’era e quanto è cambiato nei secoli”, editi entrambi su Amazon, mi sono trovato ad approfondire la figura di Bianca Maria Sforza. Una donna senza dubbio sfortunata o disgraziata perché oggetto di trattative e facile pedina di Ludovico il Moro, che la usò ...