Seme di metallo

Questo romanzo racconta la storia della nascita della più grande fabbrica di alluminio italiana, la Montecatini, e la maledizione che la generò. E dice della lotta tra i contadini che la ritenevano generatrice di malattia e gli operai per i quali era fonte di sostentamento.
Pubblicato per la prima volta nel 2006, e salutato dalla critica con recensioni molto positive ('Un noir alla Lynch" titolava ad esempio il quotidiano Arena di Verona), viene riproposto quest'anno nella versione ebook in occasione del trentennale della chiusura dello stabilimento Montecatini (1983-2013).
Vi si narrano le vicende del vagabondo Isidoro Cavada che nel 1918 arriva in Trentino, a Mori, borgo agricolo situato tra il bosco e le acque del fiume Adige che predice una piena e una sventura. Gli abitanti vivono esistenze dure, scandite dai ritmi del lavoro nei campi, della cura del grano, del tabacco, dei bachi da seta, della messa prima, delle discussioni alla taverna e l'arrivo di questo forestiero li inquieta: sconosciuto, non frequenta la messa, non lavora, non aiuta nessuno. Compare e scompare quasi fosse un'ombra, un fantasma. Non parla, salvo quando predice una maledizione che i paesani non comprendono. Per tutti è un ladruncolo svitato da cui star alla larga.
Ma nel 1927, quando allo stagno viene trovato il cadavere stuprato di una ragazza del luogo, gli abitanti di Mori suppongono di conoscere con certezza il nome dell'assassino e sanno ciò che devono fare. Inizia così una caccia all'uomo, una specie di missione biblica, il cui epilogo farà emergere il lato violento, meschino e carico di squallidi segreti di quel mondo così distante dalla contemporanea realtà cittadina.
A intreccio, raccontate per flash di memoria, la nascita, la vita e la morte della fabbrica. Proprio quella maledizione che Isidoro aveva preannunciato.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Maurilio Barozzi

Una giornata storta

Una giornata storta di

Il racconto "Una giornata storta" narra la vicenda di Franco, un giornalista che durante un inseguimento automobilistico si trova a dover soccorrere i feriti di un incidente stradale. In un crescendo surreale, Franco sarà invischiato suo malgrado nella controversia tra il santone di una strana setta, la sua compagna e il loro figlioletto con dei problemi psichici che lo trascineranno...