L'amore e le foreste

«L'amore e le foreste è una discesa agli inferi di una lettrice appassionata. Una grande prova di bravura, una storia emozionante.»
Libération

Vincitore del Prix Roman France Télévisions 2014 - lo stesso vinto da Emmanuel Carrère con Limonov, da Daniel Pennac con Diario di scuola e da Irene Némirovsky con Suite francese. Vincitore del Prix Renaudot des Lycéens 2014, del Lire - Miglior romanzo francese 2014.

«Idealista ed esigente, sognatrice, ma incapace di mettere le sue azioni in accordo con la sua volontà, per prendere il volo e fare delle scelte radicali. Una forza misteriosa la tiene prigioniera. Questa è la storia delle mie lettrici. Tutto quello che ho scritto me lo hanno raccontato loro».
Éric Reinhardt, intervistato da Paris Match.
Scrivere – dice Reinhardt – è essere morsi dall’interno da un’urgenza di raccontare, trasformare il mondo in opera d’arte, l’immagine della fragile Bénédicte, questa lettrice anonima divenuta eroina grazie alla finzione letteraria, al romanzo.

Bénédicte Ombredanne è intelligente, colta, sensibile, piena di vita, lettrice appassionata, una donna che lavora e che ama i suoi figli, ma vittima di un marito violento, in un inferno di vita in famiglia. Ma perché non riesce a ribellarsi? Cosa la tiene prigioniera? L’amore e le foreste è il ritratto affascinante di una Emma Bovary del XXI secolo, un romanzo emozionante sul mistero della natura femminile e sul rapporto tra uno scrittore e una sua lettrice. .

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo