Eva

Compra su Amazon

Eva
Autore
Giovanni Verga
Editore
Invictus Editore
Pubblicazione
8 ottobre 2015
Valutazione
(1)
Categorie
Inizialmente ispirato dalla vita mondana fiorentina, il racconto fa parte di quelle “prove” milanesi che risentono di suggestioni varie, dai modelli romantici alla Scapigliatura lombarda al Naturalismo francese.
La protagonista è la ballerina Eva, una figura femminile fatale, seduttrice, abituata a corteggiatori facoltosi. Il pittore Enrico Lanti, giovane poco abbiente, se ne innamora perdutamente e viene subito ricambiato, tanto che la donna lascia la carriera e il lusso nonostante sia consapevole che, così facendo, perderà tutto il suo fascino agli occhi dell’innamorato. Insieme sono destinati ad una vita di miseria e privazioni; il giovane ha creduto di trovare in lei l’incarnazione della bellezza suprema, ma si ricrede a contatto con la volgarità e la banalità del quotidiano. I suoi sentimenti si affievoliscono e si riaccende in lui il desiderio solo quando Eva decide di lasciarlo e tornare al suo passato. La vicenda è ancora raccontata in prima persona dallo scrittore, al quale Enrico confida tutto.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

EvaMangialibri

Giovanni vive a Roma, fa il giornalista, ama la montagna e cena spesso fuori casa in compagnia del suo amico artista Giorgio. Anche Eva vive a Roma: è sposata con Fabrizio, spesso fuori per lavoro, e passa le sue giornate con la sorella, oppure a fare shopping, oppure a casa. Oppure insieme a Giovanni: i due sono amanti di lunga data, si vedono spesso, si cercano, si amano. Continua…

Piace a 0 persone

Registrati o Accedi per rispondere.

Altri libri di Giovanni Verga

I Malavoglia (Mondadori) (Oscar classici Vol. 27)

I Malavoglia (Mondadori) (Oscar classici Vol. 27) di

I Malavoglia furono accolti al loro apparire, nel 1881, dall'indifferenza del pubblico e, salvo rare eccezioni, dall'ottusa diffidenza della critica. Negli anni seguenti, tuttavia, il romanzo si andò gradualmente affermando come uno dei capolavori della nostra letteratura e il suo autore come uno scrittore di prima grandezza. Nel 1920, poi, il volume di Luigi Russo dedicato a Verga poneva l'op...

PRIMAVERA (Letteraria Reprint)

PRIMAVERA (Letteraria Reprint) di

«Allorché Paolo era arrivato a Milano colla sua musica sotto il braccio - in quel tempo in cui il sole splendeva per lui tutti i giorni, e tutte le donne erano belle - avea incontrato la Principessa...» Ledizioni ripubblica questa novella di Giovanni Verga, opera fuori diritti d'autore.

Il Marito di Elena

Il Marito di Elena di

Le sperimentazioni letterarie di Verga, negli anni tra il 1882 e il 1887, coincidono con il periodo della sua svolta verista. Il marito di Elena (1882), la raccolta di novelle milanesi Per le vie (1883) e Vagabondaggio (1887) sembrano essere in contrasto con il cammino narrativo intrapreso dallo scrittore. Tuttavia si tratta di un periodo di ricerca in cui Verga cerca di adattare l'analisi dell...

Tigre reale di Giovanni Verga

Tigre reale di Giovanni Verga di

La versione definitiva del romanzo, pubblicato nel 1875, è la rielaborazione di una precedente stesura del 1873, bocciata dall'editore Treves. Rispetto alla prima, Verga affianca al tema centrale della passione anche quello della famiglia. Come già era successo in Eros, la vita matrimoniale concreta e rassicurante viene proposta come alternativa alla futilità e alla vacuità delle passioni sconv...

Tutte le novelle di Giovanni Verga

Tutte le novelle di Giovanni Verga di

La collezione completa di novelle di Giovanni Verga, tra le quali la raccolta pubblicata nel 1880 con il titolo "Vita dei campi". Il mondo elementare degli umili si sostituisce a quello artefatto della società oziosa e romantica dei suoi primi romanzi e lo stile diventa agile e scarno. Pur mutando tono e personaggi la passione rimane il movente principale dell'azione: l'ardore dei sensi, la gel...

Una peccatrice di Giovanni Verga

Una peccatrice di Giovanni Verga di

Verga scrisse questo romanzo nel 1865, quando si trovava ancora a Catania, e lo pubblicò nel 1866 presso l'editore Negro di Torino. Sicuramente lo portò con sé nel primo viaggio a Firenze del 1865, durante il quale fu recensito positivamente su una rivista viennese, dalla letterata tedesca Ludmilla Assing, che teneva un salotto letterario ben frequentato nella città toscana.Il protagonista è il...