Mai esistito

La mattina era cominciata male. Il bottone del colletto duro era caduto, e si era andato a ficcare in una fessura dello sconnesso pavimento di legno. Questa piccola disgrazia non è altro che il prologo di una sequela di imprevedibili avvenimenti, scatenati dallo stupido scherzo dei colleghi di Carlo Pautasso, giovane impiegato d'ordine dell'ufficio anagrafico di Roma, che ne travolgono la grigia vita metodica: un inesistente figlio illegittimo, una pericolosa indagine poliziesca sulla sua partecipazione a complotti di anarchici dinamitardi, le trappole tese da Tamara Valdes, la famosa cantante argentina e la gabbia delle regole di un'ottusa burocrazia.BRUNO BERTOLINI, nato e residente a Roma, ha insegnato biologia cellulare e anatomia comparata nell'Università La Sapienza di Roma e si è dedicato anche alla sperimentazione didattica e alla formazione degli insegnanti. Fino a qualche anno fa era impegnato pressoché esclusivamente nella stesura di testi legati alla sua attività professionale. Questo è il suo primo romanzo.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo