Versi di una vita

Compra su Amazon

Versi di una vita
Autore
Bruna Gallo
Pubblicazione
7 ottobre 2015
Categorie
Poesie di un tempo, il tempo in cui c'era la guerra ("E' Primavera. E' giorno di festa, ma la campana suona già mesta"), e una madre o un padre piangevano il loro figlio peduto. Poesie di quando le stagioni, la natura, gli animali (come Lea, la marmottina, o il Cavallo della fiera, "dall'orgoglio legato") entravano ancor più nelle nostre giornate e ci facevano riflettere, magari la sera, quando "nel camino dorme l'ultima brace" e "l'ombra nitida del salice si scioglie nel buio del lago", sulla condizione, le contraddizioni e la vita dell'essere umano. Che è fatta di dolore e di una morte incombente e ineluttabile ("l'amata sorella col suo manto nero"), ma anche di tanto amore, nato "sotto un albero fiorito in un pomeriggio di sole" o in una notte allegra di una sagra popolare ("le mani della notte accarezzano chiome odorose di salvia"), e ancora l'amore che non potrà che durare una vita intera, per la propria figlia ("Mamma sono nata!"), anche quella meno fortunata, come Evelina, una "bimba speciale".

L'esistenza di ogni uomo è fatta di queste sensazioni ed emozioni che poi, per il poeta, cristallizzano sulla carta, per sempre: "Pagine bianche: foglio di quaderno, tra le righe la mia vita, scritta senza esitare, senza pensare: senza sostare".

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo