Il cavaliere svedese (Biblioteca Adelphi)

Compra su Amazon

Il cavaliere svedese (Biblioteca Adelphi)
Autore
Leo Perutz
Editore
Adelphi
Pubblicazione
24 settembre 2015
Categorie
Leo Perutz è riconosciuto maestro di una specie particolare del fantastico: quella che si insinua nella realtà come una goccia di veleno, e la trasforma dall’interno in un’avventura demoniaca, senza che ci sia bisogno di ricorrere a troppo evidenti apparati di prodigi. Ma l’effetto è ancora più inquietante. Nel "Cavaliere svedese", sullo sfondo fosco di un’Europa di briganti, dragoni e locandieri all’inizio del Settecento, si racconta la storia di un ladro vagabondo che ruba l’identità a un giovane cavaliere svedese, diventando così egli stesso un potente che riesce ad attuare tutti i suoi sogni. Ma la potenza del «barone del malefizio» aleggia, palpabile e imprendibile, su questa vicenda. E il Diavolo sa riapparire sempre, per lo meno quando la partita giocata con lui si avvicina alla fine.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli

Altri libri di Leo Perutz

Di notte sotto il ponte di pietra

Di notte sotto il ponte di pietra di

Il grande romanzo di Praga «Leo Perutz è un genio». Ian Fleming Praga, fine del XVI secolo. Sulla città regna Rodolfo II, imperatore del Sacro Romano Impero, collezionista, mecenate delle arti e delle scienze, uomo eccentrico e misterioso. Vive arroccato nel Castello, circondato da alchimisti, astrologi, pittori, servitori fedeli e imbroglioni di ogni risma. Ama una donna di nome...

Tempo di spettri (Gli Adelphi)

Tempo di spettri (Gli Adelphi) di

In quegli anni e in quei luoghi dove tutti avevano «paura perfino della loro ombra», quando la turbinosità spettrale degli eventi raggiunse l’apice, nella Russia dove i bolscevichi da poco erano al potere e dove tutti sospettavano di tutti, si avvia la catena inesorabile dei fatti raccontati in questo romanzo. All’interno di una generale caccia all’uomo, seguiamo la caccia di un singolo da...

Il Maestro del Giudizio universale (Biblioteca Adelphi)

Il Maestro del Giudizio universale (Biblioteca Adelphi) di

Vienna anni Venti. A parlare qui in prima persona – e a redigere in tal modo una sorta di memoriale a propria discolpa – è il barone von Yosch, militare in congedo, follemente innamorato dell'avvenente Dina, andata in sposa a un celebre e osannato attore. L'improv­visa morte di quest'ultimo – secondo di una serie di delitti camuffati da suicidi, che nell'ar­co di cinque giorni funestano come un...