2027: Tra utopia e profezia la riscossa dell'umanità

L'attuale crisi economica mondiale si inasprisce. Ma banchieri, finanzieri e ricchi in genere non intendono rinunciare ai loro profitti. Cosí, in un futuro non lontano, nel 2025, il mondo, soprattutto quello occidentale, si trasforma in un mondo feudale, dove le popolazioni si devono arrangiare per sopravvivere, a tutto vantaggio di pochi privilegiati. Lobby e massonerie varie, prima avvolte dalla segretezza, si compattano in un organismo sovranazionale, la famigerata “Autorità”, legalmente riconosciuta dalla maggior parte degli stati sovrani, che impone le regole del gioco. Rabbia e voglia di ribellione della gente non riescono a trovare una valvola di sfogo né un canale comune in cui convogliarsi per affrontare un nemico impalpabile e irraggiungibile. Solo gruppi di giovani studenti sparsi in tutto il mondo e connessi tramite la rete si sforzano di trovare una via d'uscita. Quando a questi ultimi si affianca un sindacato indipendente che raggiunge dimensioni mondiali si inizia a sviluppare lentamente un piano d'azione per sovvertire il sistema socio-economico imperante.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli