Nelle case della gente

Il protagonista senza nome del romanzo, dopo aver ricevuto un messaggio criptico da una persona spuntata dal suo passato, ha l'opportunità di conoscere dettagli nascosti della propria vita. Frastornato da un'esistenza piena di vuoti e da un padre sbagliato, si ritrova a compiere un tour tra le stanze della casa in cui abita e allo stesso tempo un viaggio nei ricordi. Sempre in bilico tra memoria e futuro, la storia conduce verso un'unica direzione: la ricerca della verità, una verità nascosta, soppressa, inseguita, ritrovata. Nelle case della gente (nel 2014, finalista al Premio Edizione Straordinaria e vincitore del Premio BrainGnu) è un labirinto claustrofobico tra le pareti della precarietà, una tragedia privata in più atti che si snoda tra coincidenze, analogie inquietanti, date e numeri che ritornano a tormentare. A conclusione di ogni capitolo, lo studio di un romanzo, esercizio feticista e pedante, atto di riverenza assoluta mediante il quale il protagonista smonta i testi e li ricompone in una sorta di mosaico, dove le parole degli scrittori si mischiano con le sue a confondere finzione e realtà.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Mirko Tondi

Io, Carver e il taccuino di Chatwin: 39 storie che somigliano a racconti

Io, Carver e il taccuino di Chatwin: 39 storie che somigliano a racconti di

Una raccolta di scritti improntata al racconto breve, talvolta brevissimo, freddure o qualcosa del genere. Partendo dal punto di vista personale, un’analisi di situazioni ordinarie e straordinarie, normali e grottesche, episodi del quotidiano narrati attraverso uno stile semplice, senza molti fronzoli (un critico potrebbe definirlo “asciutto”, ma forse un critico non leggerà mai questo libro). ...