Una bellissima notte senza luna

Per lui la vita è un continuo fuggendo. Dalla moglie. Dall’amante.

Lei è una donna affrontando. Una persona che vuole vedere il bene in ogni cosa, ma è ben più sveglia di quanto voglia apparire.

L’altra è una donna mediamente, nella vita quotidiana, ma assolutamente quando è tra le lenzuola.

Lui vive in completa sintonia con la propria sessualità. Nessun «vorrei ma non posso», nessuna complicazione che abbia a che fare con l’etica, la morale, il rispetto reciproco…

Protagonista di Una bellissima notte senza luna è il matrimonio: l’ordine che si contrappone all’anarchia della confusione. Ma «gli esseri umani non sono in grado di gestire l’anarchia. La agognano, ma una volta ottenuta si comportano come ragazzini di terza media in un’ora buca».

Un romanzo a più voci avvincente come un thriller in cui i fatti e i pensieri dei protagonisti si intrecciano fino a formare un mosaico che rivela solo nell’insieme la panoramica complessiva della storia.

Scritto in una lingua cinematografica e visiva, accattivante e ironica, sotto un’apparente leggerezza tocca i nervi scoperti della vita di coppia, sessuale e non, e gli incagli psicologici di una generazione confusa, che ha perso il senso della realtà, ma anche il privilegio e la magia dell’illusione.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Non ci sono ancora recensioni o articoli