Il piantatore di melograni (I burattini Vol. 7)

Così scrive Giovanni Lugaresi ne Il gazzettino del 22 agosto 2014:


"Si tratta di una storia di vita, di gioie e di dolori e, come l'esistenza di tutti noi, intrisa di coincidenze, di eventi inaspettati e imprevedibili, al centro della quale c'è un giovane albanese approdato in Italia...
Disperazioni e speranze , amore alla vita e timori per l'avvenire, solitudini e ansia di libertà si accavallano in pagine che confermano la felicità narrativa la ricchezza lessicale, la capacità d'invenzione e, soprattutto, la pietas dell'animo dell'autore. Sì, perché Giuseppe De Santis esprime, attraverso parole e ritmi degni di essere definiti a tratti "poesia in prosa", un sentimento di comprensione e di amore per il suo protagonista, uomo veramente tale, secondo la dignità che gli viene riconosciuta, senza infingementi o ipocrisie".

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo