101 modi per far incazzare una mamma (I Mostrilli Vol. 3)

Esistono almeno 101 modi per far imbufalire una mamma. In un primo momento ne avevo elencati 122, ma poi ho trovato più opportuno decimarli, scegliendo quelli a mio avviso più significativi.

Queste pagine si prefiggono come scopo primario quello di regalare un sorriso alle mamme, con l’utopica funzione secondaria di far riflettere quanti le fanno sistematicamente incazzare.
La pretesa sarebbe quella di far desistere questi soggetti dalla loro missione "disumanitaria"; ma neanche imparando a memoria ogni segno d’interpunzione di questo testo smetterebbero di procurare ulcere fulminanti a chiunque abbia il vezzo di partorire. Con un pizzico di fortuna è comunque probabile che qualcuno di loro si faccia un esame di coscienza, si cosparga il capo di cenere, si fustighi a sangue con un cilicio e arrivi persino a comportarsi in modo meno odioso.
Troppo ottimista? Ok, buttiamola giù dura e pura: i miracoli sono eventi non comuni nei quali, francamente, nutro scarsissima fiducia.
Proprio a voler essere sfrenatamente fiduciosa, in alcuni punti di ciò che state per leggere è possibile che vi venga addirittura da ridere. Ciò, naturalmente, non vi preserverà dalle passate, presenti e future incazzature. Proprio ad andarvi di lusso, vi accoglierà a braccia spalancate nel cliché del “mal comune, mezzo gaudio”, una delle più sontuose frescacce fra i luoghi comuni che mente umana abbia mai concepito.
Però quando rido ( o se sono lievemente brilla ) tendo a credere che condividere sfiga sia il sistema migliore per decongestionare le sinapsi in corto circuito e il fegato ingrossato. Credeteci anche voi, sobrie oppure no. Credeteci, perché certe volte funziona sul serio.
Incazzarsi è umano, riderci su è divino.

Luana Troncanetti è nata e vive a Roma.
Da qualche tempo si diverte a dare forma ai suoi pensieri con le parole. I suoi libri nascono dall'osservazione del quotidiano, di cui tratteggia gli aspetti più ironici, ma ama anche partorire cupe storie di pura fantasia.
Nel cassetto custodisce un romanzo giallo, ma non lo racconta troppo in giro perché le crederebbero in pochi. Una delle persone che hanno letto il manoscritto, l’ha definita come “una raffinata signora noir”. Nonostante ciò, mantiene l’aneddoto sotto stretto riserbo; a questo non ci crederebbe mai nessuno.
Cura una rubrica di recensioni di libri per bambini in tandem con suo figlio su genitoricrescono.com e il blog personale www.lastaccata.it.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Luana Troncanetti

Le mamme non mettono mai i tacchi: Antiguida al mestiere di mamma (I Mostrilli Vol. 2)

Le mamme non mettono mai i tacchi: Antiguida al mestiere di mamma (I Mostrilli Vol. 2) di

Pubblicato per la prima volta nel 2007 (quella del 2015 è la sua terza revisione) ha la particolarità di essere cresciuto assieme all’autrice e a suo figlio e di raccontare sia il “prima” che il “dopo”. Contiene le vicende tragicomiche di una mamma alle prese con un bambino ingestibile nei primissimi anni della sua vita con un epilogo (quasi) a lieto fine; il fenomeno è riassunto con una dotta...