I misteri di Marsiglia (Emozioni senza tempo)

Compra su Amazon

I misteri di Marsiglia (Emozioni senza tempo)
Autore
Emile Zola
Editore
Fermento
Pubblicazione
22 luglio 2015
Categorie
Uscito come romanzo a puntate sulla rivista 'Messager de la Provence' nel 1867, all'epoca in cui l'autore stava scrivendo 'Teresa Raquin', racconta la storia di due fratelli marsigliesi. Il primo, uomo del popolo, tenta la fuga con Bianca De Cazalis, nipote di un politico che in città ha grande potere e influenza. Arrestato, sarà l'altro a provare a liberarlo: ma si scontrerà con le mille difficoltà che la corrotta società francese, da sempre raccontata con maestria da Zola, gli rovescerà addosso. L'autore, in quest'opera, si avventura nel territorio del feuilleton e può essere considerata una sorta di laboratorio per mettere a punto quel metodo giornalistico che poi diventerà tratto inconfondibile della sua prosa nel ciclo dei Rougon-Macquart. Seppure appartenente alla sua produzione giovanile, con il suo stile fresco e a tratti innovativo si può a buon diritto considerare un romanzo d'atmosfera che restituisce le atmosfere tipiche del più grande porto francese, della sua umanità frastagliata, delle sue contraddizioni e dei suoi angoli più belli. All'interno - come in tutti i volumi Fermento - gli "Indicatori" per consentire al lettore un agevole viaggio dentro il libro.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Emile Zola

Nanà (Emozioni senza tempo)

Nanà (Emozioni senza tempo) di

Nono dei venti romanzi del famoso ciclo dei 'Rougon-Macquart', è probabilmente quello di maggior successo grazia al suo ritratto fedele della ricca borghesia francese di fine Ottocento. È la storia di una ragazza che viene dai ceti sociali più umili e cerca di inserirsi nella società parigina che conta, di guadagnarne il rispetto. Ottenuto un grande successo teatrale pur non possedendo un vero ...

Il ventre di Parigi (Libri da premio)

Il ventre di Parigi (Libri da premio) di

Terzo romanzo del famoso ciclo dei 'Rougon-Macquart', è ambientato nella Francia dell'impero di Napoleone III e racconta la storia di un giovane oppositore del governo, Florent, per questo motivo deportato a Guyana e poi capace di ritornare a Parigi sette anni dopo. La passione per la politica del protagonista e il tragico susseguirsi degli eventi sono elementi cruciali per un'opera nella quale...

Teresa Raquin

Teresa Raquin di

Capolavoro del realismo francese, Teresa Raquin, scritto da Zola nel 1867, fu definito dallo stesso scrittore un romanzo-studio “psicologico e fisiologico”, per la complessità dei suoi personaggi. Una storia incredibilmente attuale di adulterio, tradimento, omicidio, doppio suicidio, il perfetto ritratto di tutto ciò che conduce alla totale degradazione sociale: “Ho scelto dei personaggi comp...

Per una notte d'amore (Introvabili)

Per una notte d'amore (Introvabili) di

?In questa tragica storia d’amore romanticismo e naturalismo si compenetrano in un equilibrio perfetto.?Estremamen-te romantico è l’amore impossibile che il povero Julien si fa crescere in petto giorno per giorno per poi soffiarlo di notte all’amata del palazzo di fronte nelle dolci stentate note del suo flauto.?Terribilmente naturalista è la descrizione di Thérèse bambina quella «crudele re...

Therese Raquin: 68 (Classici)

Therese Raquin: 68 (Classici) di

Teresa Raquin è senza dubbio uno dei più famosi romanzi di Émile Zola, accattivante e drammatico, intenso e finemente psicologico. Un romanzo che si focalizza sul senso di angoscia dei protagonisti dopo l’uccisione del marito di Teresa, Camillo, avvenuta per mano della moglie e del cinico amante Lorenzo. Un uomo su cui pesa però il senso della colpa, la frustrazione e un mutato sentimento nei c...

Lo scannatoio: L'Assommoir

Lo scannatoio: L'Assommoir di

Settimo pannello del ciclo dei Rougon-Macquart, iniziato nel 1871 con "La fortuna dei Rougon" e che si concluderà venti anni più tardi con il Dottor Pascal", "Lo scannatoio" (1877) è il primo “romanzo sul popolo che non menta, e che abbia lo stesso odore del popolo”. Quando inizia a uscire sulle pagine del “Bien publique”, nell’aprile del 1876, il romanzo viene immediatamente accusato di osceni...