Aquilons

"Il titolo dell'opera, 'Aquilons', implica un viatico romantico, simbolico ed evocativo: il nome di un vento che trasporti questi componimenti in fuga, verso altri territori, altre culture, lettori, autori. All'interno di 'Aquilons' (vento del nord della Francia che annuncia perturbazioni, e precipitazioni temporalesche. Nella stagione estiva è un vento che annunzia il fresco e la dispersione dell'afa) si susseguono, in ordine alfabetico: Francesco Abbate con Poesie d'un vivere incessante, Stefania Cannizzo con Sentire nel tempo, Maria Stella Della Torre con Sulle ali della libertà, Mariateresa Fiumanò con Scorci di vita, Giusy Spizzirri con Pensieri... dal cuore, Valentina Zarlenga con Sintesi." (dalla prefazione di Giuseppe Aletti)

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo