Cammin scrivendo: scrittori sulla Via Francigena

Compra su Amazon

Cammin scrivendo: scrittori sulla Via Francigena
Autore
Lidia Ravera
Editore
Marsilio
Pubblicazione
8 luglio 2015
Categorie
La Via Francigena nel Lazio è un cammino di pellegrini, un itinerario culturale che porta alla Capitale.
Abbiamo voluto raccontarla attraverso lo sguardo attento e la capacità evocativa di scrittori e poeti, maratoneti della suggestione, fondisti della riflessione, incantatori dell’attimo. E lo abbiamo fatto invitando tre di loro a vivere la Via nel giugno 2014, affiancando Sergio Valzania e altri giornalisti-camminatori italiani e non che hanno percorso l’intero tratto laziale raccontandolo ogni giorno al pubblico radiofonico di Rai Radio1 e RaiWebRadio.
Una riflessione di Lidia Ravera sul senso del camminare e i racconti di viaggio di Caterina Bonvicini, Francesco Longo e Antonio Pascale su quanto vissuto sotto il profilo fisico, emotivo, culturale ed enogastronomico, caratterizzano, quindi, le pagine di questo ebook, realizzato dall'Associazione Civita nell'ambito del progetto «La bisaccia del pellegrino: Francigena 2014, l’Europa a piedi verso Roma», promosso dalla stessa Associazione e RadioRai per valorizzare la Francigena da Aosta a Roma attraverso un programma radiofonico itinerante e le produzioni agroalimentari tradizionali locali riferibili al cibo «pellegrino».

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo

Altri libri di Lidia Ravera

La festa è finita (I grandi tascabili)

La festa è finita (I grandi tascabili) di

A Torino, all’inizio del nuovo millennio, Alexandra Berthollet invita a casa sua un gruppo di amici, tutti ex militanti di un gruppo di estrema sinistra, per festeggiare il ritorno di Carlo, un altro ex membro del gruppo, diventato un famoso direttore d’orchestra negli Stati Uniti e ora in procinto di dirigere il Falstaff di Verdi al Regio. Per ognuno di loro il tempo è passato: inesorabile, sp...

Piccoli uomini (La cultura)

Piccoli uomini (La cultura) di

Avete mai provato a guardare gli uomini come se fossero donne? A valutarli in base alla loro avvenenza, all’età, alla freschezza, al sex appeal? Lidia Ravera l’ha fatto, tre volte alla settimana, in novecento battute, dal marzo del 2009, sul quotidiano l’Unità. Ha applicato uno sguardo implacabilmente «maschile» ai protagonisti della vita politica italiana. Niente di personale, nessuna vendetta...

Il terzo tempo

Il terzo tempo di

Costanza non è vecchia però presto lo sarà. Convinta che il terzo tempo sia da vivere pienamente, senza mai smettere di cercare la felicità, ne scrive con spirito battagliero in una rubrica. "Insegno malinconia positiva. Soffrire da vecchi è la regola. Soltanto i vecchi speciali ce la fanno. E i vecchi speciali sono quelli che stanno bene." Quando eredita dal padre un austero ex convento a Civi...

Piangi pure (VINTAGE)

Piangi pure (VINTAGE) di

Iris vive sola, ha 79 anni, una fglia intelligentissima e antipatica, una nipote bella ma ignorante. Un giorno decide di vendere la casa in cui abita per risolvere qualche diffcoltà economica, e comincia a pensare alla morte. Inizia così a tenere un diario di quei pensieri minacciosi come le consiglia lo psicanalista Carlo, che conosce da tre anni. Con lui parla, riesce ad aprirsi, e piano pian...

Gli scaduti (Narratori italiani)

Gli scaduti (Narratori italiani) di

Nell’Italia europea di un futuro prossimo, il Partito Unico, che ha preso il potere in nome dei trenta/quarantenni, stabilisce, per legge, il ritorno a una società “naturale”, in cui le generazioni, invece di accavallarsi, tornino a susseguirsi, in buon ordine. A trent’anni si coprono le postazioni di comando, a sessanta, si viene ritirati. Dove? Non è chiaro.Un mondo a parte di cui si sa poco ...