IL SOLE DELLA NOTTE (PERCORSI NARRATIVI)

Nei pressi di Siracusa vive una giovane ragazza di nome Serena. È una violinista di diciassette anni. La sua vita è composta da varie pagine tutte colorate ed assolutamente perfette; ha sogni in procinto di avverarsi ed un “io” personale pronto a sbocciare come una perla sinuosa tra i rosei petali delicati di cui sono fatti i suoi stupendi legami affettivi. Questo suo libro, perfettamente rilegato e decorato, per nessuna causa del destino ma per il semplice fatto della crudeltà struggente in cui prende radici l’animo umano, inizia a cadere e a frantumarsi davanti agli occhi ingenui e adesso increduli della piccola Serena. Proprio quando credeva di aver raggiunto una maturità incrollabile, che le avrebbe consentito di fronteggiare qualsiasi catastrofe e uscirne fiera e vincente, le viene a mancare tutto questo. Una tragedia inizia a distruggerle la vita e la costringe a navigare in orizzonti oscuri. La musicista viene gettata in mare e si disperde sotto il peso dell’immaturità della sua indole. Chiude gli occhi che la tenevano costantemente connessa a un mondo fantasioso pieno di sogni e si lascia affondare nel fango del dolore intriso di disperazione e disprezzo umano. Nel suo pessimismo malato la ragazza si perde nella convinzione della spietatezza dell’essere umano e si chiude in se stessa. È una lotta interiore struggente e toccante. Incontri importanti e la storia di un amore appassionato e intensamente vissuto si alternano a riflessioni sul dolore e sulla morte fino a portare la ragazza a una graduale crescita interiore.

Segnala o richiedi rimozione

Condividi questo libro

Recensioni e articoli

Aggiungi una recensione   Aggiungi un articolo